I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

NEL MONDO

20 novembre, Giornata Universale dei Diritti dell’Infanzia

20 Novembre Giornata Mondiale Infanzia

Oggi, 20 novembre, è la Giornata Universale dei Diritti dell’Infanzia. Tutto ciò che riguarda i bambini dovrebbe essere senz’altro qualcosa di caro a tutti. Eppure, ci sono ancora diverse problematiche e tanti passi avanti che bisogna fare.

20 novembre. Il significato della Giornata Universale dei Diritti dell’Infanzia

La Giornata Mondiale del Bambino è stata istituita per la prima volta nel 1954 come e viene celebrata il 20 novembre di ogni anno per promuovere lo stare insieme a livello internazionale, la sensibilizzazione dei bambini di tutto il mondo e il miglioramento del loro benessere. Il 20 novembre è una data importante in tal senso. Infatti, in questo giorno, nel 1959, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato la Dichiarazione dei Diritti dell’Infanzia. Da ricordare anche la data del 1989, quando invece la stessa assemblea ha adottato la Convenzione sui Diritti del Fanciullo. Dal 1990, la Giornata Mondiale dell’Infanzia segna anche l’anniversario della data in cui l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha adottato sia la Dichiarazione che la Convenzione sui diritti dell’infanzia.

Giornata Mondiale Infanzia Novembre matite colorate
Immagine di repertorio

20 novembre. L’impegno di tutti a sostegno dei diritti dei bambini

Madri e padri, insegnanti, infermieri e medici, leader di governo e attivisti della società civile, religiosi e anziani delle comunità, magnati delle imprese e professionisti dei media, così come i giovani e i bambini stessi, tutti possono svolgere un ruolo importante nel rendere la Giornata Mondiale dell’Infanzia rilevante per le loro società, comunità e nazioni. Questa ricorrenza offre a ciascuno di noi un punto di partenza stimolante per sostenere, promuovere e celebrare i diritti dei bambini, traducendoli in dialoghi e azioni che costruiranno un mondo migliore per loro. Quest’anno è il trentesimo anniversario della Convenzione sui Diritti dell’Infanzia. Un momento per festeggiare e un momento per chiedere un’azione concreta a favore dei diritti dei bambini.

20 novembre. 196 Paesi uniti a sostegno dei diritti dei bambini

La Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza è una ricorrenza veramente globale. Infatti, sono 196 i Paesi nel mondo che hanno ratificato la Convenzione. Vi sarebbe anche un 197esimo paese, cioè gli Stati Uniti d’America, che ha firmato il trattato senza però procedere mai alla ratifica. In Italia la ratifica della Convenzione è datata 1991. Nonostante vi sia un generale consenso sull’importanza dei diritti dei più piccoli, ancora oggi molti bambini e adolescenti, anche nel nostro Paese, sono vittime di violenze o abusi. Molti vengono discriminati, emarginati o vivono in condizioni di grave trascuratezza.

20 novembre giocattolo
Immagine di repertorio

La Convenzione, il trattato più ratificato della storia

La Convenzione ONU sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza del 20 novembre 1989 è il trattato sui diritti umani più ratificato nella storia della comunità internazionale. Questo documento è il più importante strumento giuridico di enunciazione e tutela dei diritti di bambini e ragazzi. Si tratta di un testo giuridico di assoluta importanza. Infatti, esso riconosce, in forma coerente, tutti i bambini e tutte le bambine del mondo come titolari di diritti civilisocialipoliticiculturali ed economici. È composta di 54 articoli e il suo testo è diviso in tre parti: la prima contiene l’enunciazione dei diritti, la seconda individua gli organismi preposti e le modalità per il miglioramento e il monitoraggio della Convenzione, mentre la terza descrive la procedura di ratifica. A completamento della Convenzione vi sono tre Protocolli opzionali, che riguardano i bambini in guerra, lo sfruttamento sessuale e le procedure di reclamo.

20 novembre, Giornata Universale dei Diritti dell’Infanzia ultima modifica: 2020-11-20T08:20:25+01:00 da Giuseppe Spina
To Top