I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

NEL MONDO

5 ottobre, la Giornata Mondiale degli Insegnanti

5 Ottobre Giornata Mondiale Insegnanti

Oggi, 5 ottobre, si celebra la Giornata Mondiale degli Insegnanti. Quest’anno, a causa delle vicende relative al Covid-19, tutto è un po’ cambiato. La figura dell’insegnante, come del resto anche quella degli alunni, ha dovuto adattarsi a nuove metodologie didattiche e a nuove dinamiche. La scuola, da poco iniziata, vede così gli insegnanti fronteggiare una nuova sfida. Anche a Francofonte si sta cercando di affrontare la nuova realtà nel migliore dei modi, rivolgendo particolare attenzione verso i più piccoli. Sono state consegnate loro le mascherine e vengono seguiti quotidianamente i vari accorgimenti, a salvaguardia della salute di tutti.

5 ottobre Scuola
Immagine di repertorio

5 ottobre. Il significato della Giornata Mondiale degli Insegnanti

La Giornata Mondiale degli Insegnanti nasce per celebrare la sottoscrizione delle Raccomandazioni dell’UNESCO sullo status di insegnante. L’obiettivo è quello di suscitare riflessioni sul ruolo dei professionisti della formazione. Gli insegnanti vengono riconosciuti come soggetti chiave per l’attuazione dell’Agenda 2030 sull’educazione. Il loro impegno è fondamentale per impartire un’educazione di qualità, equa e inclusiva. La loro figura è fondamentale nel raggiungimento dell’obiettivo di incrementare il livello di alfabetizzazione globale e ridurre l’abbandono scolastico precoce. 

5 ottobre. Alcuni importanti dati

Ogni giorno, nel mondo, circa 55 milioni di insegnanti, equivalenti a quasi l’1% della popolazione mondiale, lavorano con oltre un miliardo di bambini, ragazzi, giovani. Tuttavia il mondo ha bisogno di reperire 69 milioni di nuovi insegnanti entro il 2030. Ciò allo scopo di colmare il bisogno di educatori e garantire a tutti l’accesso alla conoscenza, tra i diritti fondamentali dell’uomo. Docenti che, giorno per giorno, promuovono e costruiscono, con i loro studenti, i valori del dialogo, della tolleranza, del rispetto e della solidarietà, che sono le basi del vivere democratico.

Come è nata la Giornata Mondiale degli Insegnanti

Nel 1993 l’Unesco ha individuato nel 5 ottobre la Giornata Mondiale degli Insegnanti. Questo giorno è stato scelto perché proprio in quella data, nel 1966, si è tenuto un Congresso, organizzato dall’Unesco e dall’Oil, volto a elaborare una “Raccomandazione” sulla condizione degli insegnanti. L’insegnante ha il compito, tanto delicato quanto gratificante, di formare, educare e guidare all’adattamento efficace delle nuove generazioni nei confronti di un mondo in continuo e velocissimo cambiamento. Si capisce, quindi, quanto sia importante avere bravi docenti e ottimi educatori. La loro abilità deve essere anche quella di saper orientare i giovani verso uno sviluppo intellettuale e sociale. Tale sviluppo, può spalancare loro le porte verso un mondo migliore.

5 Ottobre Insegnantiù
Immagine di repertorio

Le commemorazioni per il 25° anniversario

L’anno scorso si è celebrato il 25º anniversario della Giornata Mondiale degli Insegnanti. Il paese ospitante è stato la Francia. Si è tenuto a Parigi un evento globale, il cui tema è stato “Giovani docenti, il futuro della professione”.

La collaborazione delle altre organizzazioni

Questo giorno è l’occasione per celebrare la professione dell’insegnante in tutto il mondo. È l’occasione giusta per poter fare il punto sui risultati raggiunti e per affrontare alcune delle questioni fondamentali per attrarre e preservare le menti più brillanti e i giovani talenti della professione. La Giornata Mondiale degli Insegnanti è stata organizzata con la collaborazione dell’UNICEF, del PNUD, dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro e la Internazionale dell’Educazione.

5 ottobre, la Giornata Mondiale degli Insegnanti ultima modifica: 2020-10-05T08:30:40+02:00 da Giuseppe Spina
To Top