I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

INTERVISTE PERSONAGGI STORIE

Carmelo Ferrante, il Cavaliere si racconta: “Non dimentichiamo chi siamo”

Carmelo Ferrante

Il Cavaliere Carmelo Ferrante fa sicuramente parte della lista dei personaggi francofontesi dei quali essere orgogliosi.

Carmelo Ferrante, le mie origini

“Faccio parte di una famiglia semplice. Mio padre, contadino, e mia madre, casalinga, si sono incontrati in un paesino della provincia di Messina, Brolo e in seguito si sono stabiliti a Francofonte”: ci dice Carmelo Ferrante quando inizia a raccontarsi. “Ho un fratello più grande di me, Giuseppe; io, invece, sono il figlio minore. I miei genitori hanno fatto tutti i sacrifici che chiunque farebbe per i propri figli. Mio padre lavorava in campagna; mentre mia mamma, per dare un contributo economico, cuciva. Io e mio fratello abbiamo frequentato un istituto professionale. Dopo due anni, tuttavia, ho pensato di dover lavorare”. 

Carmelo Ferrante, l’approdo in Marina

“A 16 anni e mezzo – prosegue ancora –ho fatto firmare ai miei genitori un documento in modo da poter intraprendere la carriera militare. Mi sono arruolato in Marina e sono diventato Sottufficiale. Mi appassionavano le navi, ma soprattutto uno strumento, il radar. Nella richiesta per arruolarmi, infatti, ho indicato di voler fare il radarista. Mi hanno destinato a Taranto a fare il corso. Nove mesi più tardi, sono stato destinato sulla nave Grecale a La Spezia. Non solo facevo il soldato, ma facevo tantissimi sacrifici per studiare e diplomarmi come geometra. Poi ho completato questa ferma volontaria di 3 anni e mezzo”.

Ferrante

Ferrante presta servizio ad Augusta dal 1991

Mi sono congedato di mia volontà e dopo qualche periodo di tranquillità, sono transitato nella famiglia del Ministero della Difesa. Nello stesso tempo ho conosciuto mia moglie, con la quale sono sposato da ben 26 anni e abbiamo due figli: Andrea e Damiano. Durante quello stesso periodo sono andato a lavorare in provincia di Massa e facevo la spola in modo da poter stare vicino alla mia fidanzata. Una serie di eventi poi mi hanno portato a trasferirmi ad Augusta. Lavoro lì dal 1991″.

Carmelo Ferrante, il mio lavoro

Carmelo Ferrante ci parla poi dell’attività che svolge ad Augusta. Sono un dipendente del Ministero della Difesa – spiega e presto la mia attività presso la Base Navale di Augusta, nel Comando Marittimo Sicilia; più precisamente presso la Direzione del Genio Militare della Marina. Faccio parte dell’Ufficio Studio e Progetti per quanto riguarda tutte le attività infrastrutturali relative alla Marina dell’area siciliana, isole comprese”. Ci spiega nel dettaglio: Mi occupo di fari e segnalamenti militari della Marina. Sono il responsabile del procedimento di tutta l’attività connessa all’inserimento di tutte le informazioni di natura storica e documentale all’interno della banca dati del Mibac, affinchè il Ministero della difesa possa valorizzare il patrimonio immobiliare pubblico riguardante la pertinenza del servizio Fari e Segnalamenti della Marina che, ancora oggi, si ritengono di importanza elevata per la sicurezza in mare dei naviganti”.

La nomina a Cavaliere dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana

Carmelo Ferrante è stato insignito di una onorificenza importante, ovvero quella di Cavaliere. Un lustro anche per Francofonte.La nomina a Cavaliere è stata proposta dal mio direttore, in virtù del fatto che nel triennio 2015-2018 la mia azione ha portato, il Ministero della Difesa, alla valorizzazione di 15 fari dell’area siciliana e darli in uso a terzi per la loro valorizzazione, portando un risparmio notevole in termini economici all’amministrazione stessa”. L’attività concernente la nomina segue un iter lungo e abbastanza complesso. L’onorificenza viene consegnata due volte all’anno: il 2 giugno (festa della Repubblica); e il 27 dicembre (promulgazione della Costituzione Italiana). “La cerimonia si è svolta in Piazza Duomo. A consegnarci l’onorificenza è stato il Prefetto in presenza di numerosissime autorità civili e militari di tutta la provincia”.

Cavaliere

L’onorificenza è stata consegnata a Siracusa

L’Associazione Nazionale Insigniti Ordine Merito Repubblica Italiana e Decorati

“Dopo ho ritenuto necessario potermi iscrivere all’associazione nazionale che comprende tutti gli insigniti, presieduta dal dott. Frazzetta”. Ferrante fa parte dell’Associazione Nazionale Insigniti Ordine Merito Repubblica Italiana e Decorati. Di recente, il presidente è intervenuto durante una conferenza al Senato di Roma per omaggiare gli uomini e le donne in uniforme. L’associazione vanta adesioni di spicco e registra una presenza forte sul territorio italiano e all’estero. Tra i tanti obiettivi ci sono il rispetto dei valori e dei principi della Repubblica; della legalità; del rispetto delle Forze dell’Ordine di qualsiasi ordine e grado. “Ma è anche importante e fondamentale il rispetto della famiglia. I nostri nonni, con le loro esperienze di vita- conclude il Cavaliere- ci hanno trasmesso qualità che ci rendono protagonisti oggi in una società complessa; con i loro atti eroici hanno dato un segno. Non dobbiamo mai dimenticare le nostre origini e chi siamo”.

(Fonte foto: Cavaliere Carmelo Ferrante)

Carmelo Ferrante, il Cavaliere si racconta: “Non dimentichiamo chi siamo” ultima modifica: 2019-11-19T08:25:51+01:00 da Cristina Scevola

Commenti

Commenti
To Top