SPORT

Parla il portiere Sebastiano Tribulato: “Voglio ripagare la fiducia che mi è stata data”

Tribulato
19675

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

Abbiamo incontrato un altro giocatore del Città di Francofonte, il portiere Sebastiano Tribulato, di cui oggi vi parliamo.

Tribulato1

Il portiere, si sa, è un elemento fondamentale in una squadra di calcio, quello che può salvare le sorti di una partita o di un intero campionato. Con una prodigiosa parata può regalarti il paradiso, mentre con una piccola distrazione può portarti invece all’inferno. Il portiere è quel ruolo spesso sottovalutato, del quale non si contano i gol segnati, ma quelli subiti. Può avere un po’ di gloria quando neutralizza un calcio di rigore, ma se fa una “papera” tutti se la ricordano a vita. Viene chiamato “estremo difensore”, perché oltre lui non c’è più nulla che ti può salvare.

Sebastiano Tribulato, numero 23 del Città di Francofonte, nasce il 23 giugno 1993. Gli abbiamo fatto qualche domanda relativa alle sue esperienze precedenti e a quella attuale a Francofonte.

Gli esordi

Quando hai cominciato a giocare?

Ho incominciato a giocare all’età di sedici anni a Lentini, nel 2009, squadra in cui sono rimasto per tre stagioni. Al secondo anno abbiamo vinto il campionato di terza categoria, e io ho giocato da titolare. Poi, dopo avere giocato nell’ultimo anno in seconda categoria, ho deciso di cambiare maglia”.

E dopo questi tre anni, quali sono state le altre tue esperienze, prima di trasferirti in maglia verdearancio?   

La stagione successiva sono passato all’Atletico Leonzio, ripartendo dalla terza categoria, ma giocando sempre da titolare. L’ultima squadra in cui ho militato, prima di approdare al Francofonte è stata L’ASD Valentini in prima categoria.

Tribulato3

Il trasferimento in maglia verdearancio

Cosa ci dici invece del tuo passaggio al Città di Francofonte?

Sono arrivato qui dopo essere stato cercato dalla società e quindi mi sento in dovere di ripagare la fiducia che mi è stata data, domenica dopo domenica”.

Che ricordo hai del tuo esordio in maglia verdearancio?

Ho esordito nella partita vinta per due a zero contro l’ASD Leo Soccer a Carlentini, grazie alla doppietta di capitan Fabiano Malgioglio. Non la dimenticherò mai. Sono riuscito a salvare il risultato per due volte, grazie a due miei interventi decisivi”.

Nel corso di quella partita Tribulato ha infatti mostrato tutto il suo talento, opponendosi con decisione ai tentativi della squadra ospite di sfondare la porta difesa dell’estremo difensore francofontese.

C’è qualche altra partita di questa stagione che ti piace ricordare?

Sì, un’altra partita che voglio ricordare e quella contro il Cara Mineo. Non dimenticherò mai neanche questa, mi hanno scritto pure un articolo in cui sono stato elogiato per il fatto di aver salvato il risultato, grazie a due mie parate”.

Tribulato4

La partita contro l’Asd Santa Lucia

E Sebastiano Tribulato continua ancora a sfoggiare le sue doti tecniche, come avvenuto nel corso dell’ultima partita contro l’ASD Santa Lucia. Il match è stato giocato domenica scorsa tra le mura amiche del Comunale di Francofonte e vinta per 3-2 grazie a un gol di Daniel Messina e a una doppietta di capitan Malgioglio. Il portierone verdearancio ha infatti evitato il pari della squadra ospite, grazie a una sua prodezza in extremis.

Parla il portiere Sebastiano Tribulato: “Voglio ripagare la fiducia che mi è stata data” ultima modifica: 2018-11-23T06:30:40+01:00 da Giuseppe Spina

Commenti

To Top