I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

LO SAPEVI CHE MITI E LEGGENDE

Dolcetto o scherzetto?: le origini di Halloween

Dolcetto O Scherzetto

“Dolcetto o scherzetto?”: è questa la frase che si sente pronunciare, durante la sera di Halloween, dai bambini travestiti da streghe, zombie, mostri e quanto di terrificante si possa immaginare. Ma quale origine ha questa festa che si celebra anche nel nostro paese? Ve lo facciamo scoprire nei prossimi paragrafi.

Dolcetto o scherzetto?: quando si festeggia Halloween

La festa si celebra la sera del 31 ottobre di ogni anno. Celebrata soprattutto negli Stati Uniti, da qualche decennio a questa parte è diventata una vera e propria moda anche da noi. Nella notte a cavallo tra il 31 ottobre e l‘1 novembre, piccoli in maschera girano tra le varie case pronunciando la frase “Dolcetto o scherzetto?”; mentre per i grandi è l’occasione di partecipare a feste in tema Halloween.

Halloween
Immagine di repertorio

Dolcetto o scherzetto?: le origini della festa

A quanto pare, la festa nasce in Irlanda e trae origine dalla festa celtica del Semhain, che coincide con il capodanno celtico. I celti calcolavano il tempo in base alle stagioni e ai cicli del raccolto. Il Semhain era quella festa che segnava la fine dell’estate e l’arrivo della stagione fredda ed era anche quel periodo in cui si concludeva l’ultimo raccolto che permetteva di mettere da parte quelle provviste per superare l’inverno. Questa celebrazione era di grande importanza per i celti, perchè credevano che il mondo dei vivi e quello dei morti potessero entrare in comunicazione. E di conseguenza, il Semhain diventava anche una festa per onorare i defunti. Successivamente, i Romani fecero coincidere il Semhain con la loro festa dei morti, che si svolgeva a maggio; dopo, i cristiani istituiranno la festa dei morti, che si celebrava invece il 2 novembre.

La nascita di Halloween

Per quanto riguarda Halloween, questa festa si deve alle migrazioni degli irlandesi nel corso dell’800. Il loro arrivo in terra americana determinò una diffusione delle loro tradizioni. Quindi si festeggiava anche il Capodanno celtico. La parola Halloween si deve intendere come All Hallows’Eve, ovvero, la notte di tutti gli spiriti sacri, cioè la vigilia di Ognissanti. L’origine di questa festa deriva dalla storia di Jack O’Lantern, un fabbro ubriacone di origini irlandesi che riuscì in più occasioni a ingannare il diavolo.

Zucche Halloween
Immagine di repertorio

Una volta morto, avendo peccato in vita, Jack non può accedere al Paradiso. Anche il diavolo, in seguito agli inganni ricevuti da parte del fabbro, lo rifiuta; e di conseguenza è costretto a vagare nel mondo dei vivi. Durante la notte di Halloween Jack vaga alla ricerca di un rifugio e gli abitanti appendono una lanterna fuori casa per indicare che lì non può avere accesso. Inizialmente come lanterna si usava una rapa, ma quando la festa sbarca negli Stati Uniti, si utilizza una zucca poiché lì se ne trovavano tantissime.

La zucca, il simbolo della festa

Il simbolo per eccellenza di Halloween è la zucca intagliata. Questa viene svuotata del tutto e si intaglia nella scorza un volto (pauroso o allegro). Dopo aver ultimato il tutto, si inserisce al suo interno una candela. Nei supermercati e nei negozi dedicati è possibile trovare oggetti e ornamenti di vario tipo a forma di zucca.

Dolcetto o scherzetto?: le origini di Halloween ultima modifica: 2020-10-30T06:42:48+01:00 da Cristina Scevola
To Top