PERSONAGGI SPORT

Enzo Panebianco: “I miei ragazzi, le mie gioie più grandi”

Enzo Panebianco

L’umiltà e la voglia di non arrendersi mai. Anche a costo di macinare chilometri su chilometri per raggiungere importanti obiettivi. Una passione, quella per il calcio, infinita. Tutti conosciamo Enzo Panebianco come allenatore dell’Atletico Francofonte. Noi vi vogliamo raccontare la sua storia e il suo amore per il pallone e per i suoi allievi.

Enzo Panebianco: profilo sportivo

Enzo Panebianco nasce a Lentini (SR) il 18 gennaio 1967. All’età di 2 anni si trasferisce in Germania, dove rimane per dieci anni. La sua passione per il calcio nasce proprio in territorio tedesco ed è il compianto Orazio Zocco a fargli da allenatore, fornendogli le metodologie di gioco.

Insieme ad alcuni ex allievi

Insieme ad alcuni ex allievi

Torna a Francofonte all’età di 12 anni e, dopo un breve periodo, gioca per, un anno, con i Giovanissimi del Circolo Artisti e l’anno successivo con la Leontina in 1^ Categoria.  Dopo l’esordio, gioca incessantemente nella 1^ squadra della Leontina. “Trent’anni fa la 1^ Categoria era molto diversa rispetto a quella odierna. Il livello era davvero alto”: ci dice.

Poi fa nuovamente ritorno a Francofonte e gioca con la Francofontese, con l’allora presidente Tonino Morina. Con la squadra vince non solo il campionato di 3^ Categoria, ma anche la classifica cannonieri. E sempre con la Francofontese prosegue a giocare il 2^ Categoria. Tuttavia, il terremoto del 1990 segna un momento di blocco anche del calcio francofontese. L’anno successivo, nel 1991, va a giocare nel Carlentini in Promozione. “Poi – ci dice – sono passato, sempre in Promozione, allo Scordia. Lì ho giocato per dieci anni, ho vinto due campionati, uno di 1^ Categoria e uno di Promozione”. 

Poi torna nuovamente a Francofonte: qui per un breve periodo gioca nella squadra locale. Nel 2004, fonda, insieme ad un gruppo di amici formato da Nuccio Palermo, Piero Scollo e Mario Zocco, l’Atletico Francofonte. Il presidente era Nuccio Palermo, Piero Scollo (in collaborazione con Mario Zocco) si occupava degli Allievi e della 1^ squadra, mentre Enzo Panebianco allenava gli Esordienti. A collaborare insieme a lui, per un breve periodo, c’era Vito Lucifora.

La svolta con l’Atletico Francofonte

La vera e propria svolta arriva, sempre con l’Atletico Francofonte, circa 7 anni fa. Enzo Panebianco diventa responsabile non solo del settore giovanile, ma si occupa anche della gestione delle altre categorie. Accanto a lui, Pietro Terzo, spalla destra e collaboratore instancabile e serio.

Nello stesso periodo inizia a macinare chilometri e a conoscere professionisti del calcio. Ciò gli permette di confrontarsi con nuove realtà che, ci racconta: “mi spingevano a migliorarmi e a migliorare i metodi di allenamento, facendo aumentare al contempo la mia passione per il calcio”. Prosegue ancora: “in quel periodo ho iniziato a credere veramente di poter realizzare qualcosa di positivo per i miei ragazzi che mostravano di avere davvero tanto potenziale. Allenamenti intensificati e metodi nuovi…potevo portare i miei ragazzi a sostenere dei provini con società importanti”. 

Insieme agli allievi dell'Atletico Francofonte

Insieme agli allievi dell’Atletico Francofonte

I traguardi importanti

Dopo qualche anno, arrivano le gioie. “Damiano Lia e Simone Panacari, dopo aver superato dei provini, approdano rispettivamente negli Allievi nazionali e nei Giovanissimi nazionali del Messina. Mirko Gallo approda nei Giovanissimi nazionali del Palermo. Giovanni Di Marco ed Elia Scifo nel Catania. Vincenzo Gravera, Giuseppe De Petro e Matteo Pernagallo entrano nel Messina. Damiano Sammatrice arriva al Camaro, dove vince il campionato di Promozione“: ci racconta Panebianco, emozionato di fronte ai traguardi raggiunti dai suoi ragazzi. Felice, aggiunge ancora: “da quest’anno Christian Cugnata, Antonio La Rocca, Raffaele Vitale e Aurelio Ville sono approdati alla Leonzio”.

Nella stagione sportiva 2017/2018 i Giovanissimi dell’Atletico Francofonte si sono posizionati primi nella classifica Disciplina, a sottolineare la serietà e la professionalità impartita in campo ai suoi allievi.

Al Sicula Leonzio Stadium

Al Sicula Leonzio Stadium

Anni di sacrifici, impegno e costanza sono stati coronati con l’arrivo alla Leonzio, società lentinese che gioca in serie C Girone C. Da Due anni Enzo Panebianco è infatti dirigente e osservatore del Settore Giovanile. E per la nuova stagione calcistica, sono tanti gli impegni che lo aspettano.

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una giornalista con la passione per la cultura, lo spettacolo e lo sport.

Enzo Panebianco: “I miei ragazzi, le mie gioie più grandi” ultima modifica: 2018-11-15T09:01:46+00:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top