NATURA

Gelsi, dalla natura un bene prezioso per la nostra salute

Gelsi Neri
19904

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

I gelsi! Vera e propria bontà di questo periodo! Chissà quanti di voi siete intenti a gustarli! E oggi vi vogliamo raccontare tutto su questo frutto delizioso molto amato dai francofontesi.

Gelsi: notizie e curiosità

Appartenente alla famiglia delle Moraceae, il gelso, il cui nome botanico è Morus celsa, è un albero che può raggiungere anche i 15 metri di altezza. Esistono più di quindici varietà di gelsi, ma le più conosciute, e coltivate, sono le Morus nigra e la Morus alba, (si differenziano soltanto per il colore dei loro frutti, che possono essere neri o bianchi).

Gelsi

I gelsi sono un vero alleato per la nostra salute

Gelsi: dove trovarli

Questa pianta è ampiamente diffusa nelle campagne francofontesi grazie alla presenza di temperature adeguate alla sua crescita. Difatti, il gelso predilige il clima tipico delle zone tropicali e temperate. Durante questo periodo, è possibile trovarli anche in vendita tra le bancarelle del mercato del mercoledì (‘a fera). I gelsi erano, un tempo, parte viva dell’alimentazione dell’uomo. Ancora oggi rappresentano un’ottima fonte di sostanze nutrienti e benefiche per il nostro corpo.

Proprietà benefiche

I gelsi contengono un importante antiossidante, il resveratrolo, dalla potente azione anti-age che combatte i radicali liberi, principali responsabili dell’ossidazione del corpo. Inoltre, questa sostanza promuove la circolazione del sangue e migliora notevolmente la funzionalità dell’interno apparato cardiovascolare.

Tante vitamine…ma non solo!

I gelsi contengono inoltre vitamine quali la A, la C, la E, la K. Inoltre, sono presenti molti minerali quali il ferro, il calcio, il magnesio, il sodio, il potassio, il selenio e lo zinco. La loro composizione, rende i gelsi dei veri e propri integratori naturali. Al loro interno troviamo anche presenza di fibre che permettono di migliorare la funzionalità intestinale regolarizzandola. I gelsi contengono anche zuccheri quali fruttosio e glucosio che insieme alle fibre danno un senso di sazietà molto veloce e molta carica. Sono dei veri e propri alleati per il nostro benessere!

I gelsi in letteratura

Troviamo citato l’albero dei gelsi anche in letteratura: esattamente nelle “Metamorfosi” di Ovidio. La leggenda di Tisbe e Piramo narra di due giovani babilonesi, innamorati follemente.

Piramo e Tisbe

Le famiglie, contrarie a questo amore, rinchiusero i due giovani nelle cantine, pur di non farli incontrare. Una piccola fessura, permetteva ai due giovani di comunicare, e di sentirsi in qualche modo vicini. Passarono i giorni, e i due giovani, sempre più innamorati, concordarono una pazzia: una vera e propria trappola per i guardiani pur di riuscire a fuggire, e a ritrovarsi nel bosco, esattamente vicino ad una fonte, ed a un albero di gelso. Tisbe riuscì a fuggire per prima,ed arrivare nel punto stabilito. Ma proprio lì, vide una leonessa, con la bocca sporca di sangue.

Gelsi Neri Dettaglio

I gelsi, vera delizia per il palato!

Impaurita, scappò subito via, ma nella corsa, perse accidentalmente il suo scialle. Poco dopo giunse sul posto Piramo. Immediatamente  vide lo scialle della sua amata, e subito pensò che fosse stata uccisa. Preso dallo sconforto e dalla disperazione, impugnò il suo pugnale e si uccise. Mentre Piramo esalava l’ultimo respiro, tornò la sua amata Tisbe che, vedendolo moribondo, si tolse anch’essa la vita. Narra la leggenda che il sangue di Piramo, al contatto con il terreno, nutrì quella pianta di gelso, il cui frutto, da quel giorno, da bianco diventò nero.

Gelsi: usi in cucina

I gelsi sono ottimi mangiati freschi o trasformate in frullati, marmellate o semplicemente mangiate essiccate. I gelsi essiccati, possono essere utilizzati per essere aggiunte allo yogurt, ai gelati, nei muesli della colazione e nella preparazione di vari dolci. Il sapore della mora di gelso è dolce e ricorda quello delle altre bacche simili come i mirtilli, le more di rovo o l’uva. Nei mesi tra giugno/ luglio, i gelsi raggiungono la loro piena maturazione e possono essere mangiate al naturale o mescolate nelle macedonie miste di frutta di stagione.

 

Gelsi, dalla natura un bene prezioso per la nostra salute ultima modifica: 2019-06-11T08:56:09+02:00 da Adelia Todaro

Commenti

To Top