CIBO TRADIZIONI

Pasqua in dolcezza: i biscotti della tradizione francofontese

Biscotti Con Frutta Candita
20189,20147,20136,20071,20063

Vuoi aggiungere delle "Foto" a questa sezione? Aggiungi

Pasqua, si sa, è anche l’occasione per mettersi in cucina e scatenarsi con i dolci tipici della tradizione. Nel nostro articolo vi proponiamo delle squisite prelibatezze che fanno parte del patrimonio culinario pasquale di Francofonte.

I biscotti della Pasqua

In genere, i biscotti, vengono preparati con qualche giorno (se non qualche settimana) in anticipo rispetto alla festa vera e propria…quasi un modo per entrare nel clima della Pasqua. In tanti utilizzeranno i forni delle proprie cucine. Chi, invece, ha la possibilità, andrà in campagna e sfrutterà il classico forno a legna. Si tratta di tradizioni antiche, che fortunatamente, resistono ancora oggi, malgrado le grandi catene di vendita abbiano sicuramente ‘alleggerito’ il lavoro in cucina.

Giammelle

Deliziose! Giammelle appena sfornate! – photo credits Concetta Spagnolo

Tradizioni, queste, che sanno anche di ricordi in cucina, di quando, oltre a impastare e a infornare, si chiacchierava e si rideva insieme alla propria madre o alla propria nonna e c’era la gioia di condividere un momento unico, e sicuramente irripetibile, fatto di tanta semplicità. E anche per la Pasqua 2019, saranno tantissimi i francofontesi che si metteranno all’opera utilizzando le antiche ricette tramandate di generazione in generazione e custodite gelosamente…un piccolo tesoro del quale andarne fieri.

Mastazzoli

I mastazzoli sono dei biscotti tipici del periodo pasquale a Francofonte. Si tratta di un biscotto a dir poco delizioso a base di farina 00, mandorle, cioccolato e frutta candita. Ovviamente è una vera e propria bomba calorica, ma è una tentazione alla quale è impossibile resistere. Per i mastazzoli servono i seguenti ingredienti: 1250 grammi di Farina 00; 800 grammi di zucchero; 8 uova; 1 bustina di lievito per dolci; 1 chilo di mandorla; 2 pezzi di cioccolato; 225 grammi di burro; frutta candita.

Giammelle

Altra squisitezza sono le giammelle. Si tratta di biscotti da inzuppo. Infatti, sono ottimi da inzuppare nel latte, oppure nel caffè. Davvero soffici, le giammelle sono da considerarsi un ‘must’ della tradizione pasquale. Per realizzare le vostre giammelle servono i seguenti ingredienti: 1 chilo di farina 00; 10 uova; 1 chilo di zucchero; 1 chilo di farina; mezzo litro di latte; 250 grammi di strutto; 30 grammi di ammoniaca per dolci; 2 bustine di lievito per dolci; vanillina.

Biscotti con frutta candita

Piccole dolcezze da assaporare e che faranno la gioia del palato (e degli occhi): stiamo parlando dei biscotti con la frutta candita. Sono semplici da realizzare e oltre ad essere buoni, daranno un tocco di colore grazie alla frutta candita! Gli ingredienti per realizzarli sono i seguenti: 6 uova; 1 chilo di farina 00; 1 bustina di lievito per dolci; 200 grammi di frutta candita; 500 grammi di zucchero: 200 grammi di burro.

Mastazzoli

Altro classico di Pasqua: i mastazzoli

Biscotti ca’ liffia

Ultimi (ma non ultimi in ordine di importanza)…i biscotti ca’ liffia. Rispetto agli altri biscotti, questi includono una minore quantità di ingredienti, ma in quanto a bontà i biscotti ca’ liffia non scherzano di sicuro! Si tratta di biscotti leggermente duri, ricoperti di una glassa realizzata con zucchero a velo e limone, che darà loro un colore bianco lucido. Per realizzare i biscotti ca’ liffia vi serviranno i seguenti ingredienti:500 grammi di farina 00; 2 uova; 150 grammi di zucchero; 100 grammi di strutto; 15 grammi di ammoniaca per dolci; 100 ml di latte. Per la glassa: 300 grammi di zucchero a velo; 4 cucchiai di succo di limone; acqua quanto basta.

Buon divertimento in cucina!!

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una giornalista con la passione per la cultura, lo spettacolo e lo sport.

Pasqua in dolcezza: i biscotti della tradizione francofontese ultima modifica: 2019-04-09T08:10:42+02:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top