I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

INTERVISTE

I demoni, chi sono gli spiriti del male?

Demoni Maschera

Dopo avervi parlato di angeli e arcangeli, vi parliamo di demoni insieme al seminarista francofontese Jack Ferrera.

Chi sono i demoni?

“Secondo la tradizione cristiana, i demoni o diavoli, sono gli spiriti del male. Essi sono gli angeli decaduti, coloro che un tempo erano servitori di Dio ma che si ribellarono al Suo disegno di salvezza e per questo furono puniti e cacciati all’inferno. La loro missione è quella di manipolare e corrompere l’uomo affinché rimanga schiavo del peccato e al termine della vita essere privato della gioia eterna. Nell’Antico Testamento appaiono come animali mitici. Nel Nuovo Testamento Gesù li scaccia dalle persone e agli Apostoli (e ai loro successori) la facoltà d’espellerli”.

Anche i demoni hanno una “gerarchia”?

Si, anche loro hanno una gerarchia approssimativa; i demoni sono moltissimi e alcuni di loro si citano nei testi sacri. Sicuramente il capo dei demoni è Belzebù (Mt 12,24), che una volta preso possesso dell’inferno ha come scopo quello di smarrire il cammino umano verso il Paradiso. Il suo nome di battaglia è signore delle mosche perché quando veniva invocato dalle streghe nei sabba, appariva come una mosca. A seguire abbiamo Leviatan (Gb 3,8; 40,25),descritto da Isaia come un serpente guizzante e tortuoso. Demone dell’impurità e della lussuria è Asmodeo (Tb 3,8); compariva davanti ai mortali a cavallo di un drago e armato di lancia, con tre teste (una di toro, una d’ariete e una d’uomo) mentre i suoi piedi hanno la forma di zampe di gallo”.

Questi demoni possono attaccare l’uomo?

“Si; se la missione degli angeli è quella di guidarci verso la gioia del Paradiso, quella dei demoni consiste nel far smarrire il nostro cammino. Ovviamente in quanto redenti dal sangue di Cristo e rigenerati col battesimo, questi demoni non possono agire direttamente sulla nostra vita, per far ciò devono fare leva sulle nostre debolezze che di conseguenza influenzano il nostro libero arbitrio e quindi la capacità di scegliere il bene o il male”.

Demoni
Immagine di repertorio

Essi possono agire direttamente se noi “gli apriamo le porte”, e questo può succedere ad esempio quando partecipiamo (anche per gioco) a delle sedute spiritiche, ai riti satanici, conoscere il futuro attraverso la cartomanzia, e andare da maghi e fattucchieri per risolvere i nostri problemi. La conseguenza e che permettiamo loro di distruggere letteralmente la nostra vita, portandoci alla disperazione; e chiaro che il processo per liberarsi da questi vincoli richiede molto tempo e soprattutto tanta fede”.

Jack Ferrera
Il seminarista Jack Ferrera

C’è un modo per rimanere “protetti”?

“A mio parere (perché non sono un demonologo o un angelologo), in quanto umani e quindi creature, tutti siamo vulnerabili. La differenza tra noi e loro, e che possiamo ritornare sui nostri passi se sbagliamo; possiamo riaccogliere la luce di Dio e la signoria di Cristo nella nostra vita. Per rispondere a questa domanda, le armi che possiamo usare contro di essi e che ci proteggono come ci insegna la Chiesa sono la confessione (se fatta bene) che ci purifica da tutti i peccati rompendo così i vincoli e i legami col maligno, il partecipare alla Santa Messa e nutrendoci dell’Eucarestia; infine il digiuno e la preghiera soprattutto la recita del Santo Rosario”.

I demoni, chi sono gli spiriti del male? ultima modifica: 2021-01-14T07:36:59+01:00 da Cristina Scevola
Commenti
To Top