I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

NATURA TRADIZIONI

I fichi d’India, massima espressione della sicilianità

I Fichi D'india

I fichi d’India, in quanto a frutti, sono  la massima espressione della sicilianità. Buoni e genuini, si tratta di un prodotto fortemente presente anche nelle tavole dei francofontesi.

I fichi d’India e la loro presenza nelle tavole francofontesi

Oltre a essere presenti anche nelle campagne francofontesi, spesso capita di vedere crescere le famose ‘pale’ di ficurinia in modo spontaneo anche in vecchie abitazioni del nostro paese. Insomma, vanno a dare un tocco di Sicilia in più alle nostre strade. I fichi d’India sono fortemente radicati anche nella tradizione culinaria francofontese. Chi non ha mai mangiato la deliziosa ‘mustata di ficurinia’ (mostarda di fichi d’India)? Si tratta di un piatto tipico del periodo in cui abbondano questi frutti.

Fichi D'india Frutto
Immagine di repertorio

La realizzazione della mustata, abbastanza complessa, rappresentava anche un momento per stare insieme e per organizzare le tradizionali mangiate, in cui il piatto forte era appunto la mustata di ficurinia. Si trattava di un momento speciale, che vedeva i grandi impegnati nella realizzazione del piatto, mentre i piccoli se ne stavano a giocare tutti insieme. E poi, una volta pronta, ci si metteva a tavola per poter gustare finalmente un piatto di mustata. Vere e proprie tradizioni uniche, che oggi si sono andate purtroppo perdendo probabilmente perché si è sempre di fretta. Si tratta di momenti di vita indimenticabili che tanti francofontesi sicuramente custodiscono gelosamente tra i propri ricordi.

I fichi d’India: quale significato simbolico rivestono?

Vi siete mai chiesti quale significato simbolico abbiano i fichi d’India? Noi ve lo sveliamo in questo paragrafo. Innanzitutto, va detto che già ai tempi degli Aztechi rivestivano un fortissimo valore simbolico. Oggi gli si attribuisce il significato di ‘circospezione’. Il motivo? La presenza spine nelle pale che rendono difficoltosa la raccolta dei frutti.

Curiosità legate ai fichi d’India

Sapevate che la Sicilia è la prima tra le regioni italiane in quanto a coltivazioni di fichi d’India? Inoltre, le pale hanno poteri cicatrizzanti incredibili. Si tratta di un rimedio antico che usavano le nostre nonne. Un po’ come l’aloe, anche il fico d’India contiene al suo interno una sorta di gel (mucillagine) che, applicato sulle ferite (come graffi o tagli), favorisce la loro cicatrizzazione. Ma non finisce qui. Le stesse pale possono essere usate in cucina per accompagnare insalate o possono essere gustate anche da sole. Ovviamente prima vanno ripulite. Le prime testimonianze scritte riguardanti questa pianta risalgono al 1535, grazie a uno storico e naturalista spagnolo. Spesso e volontieri diventano tra le stampe preferite degli stilisti per borse e accessori ispirati alla Sicilia e alla sicilianità. E ancora, hanno un’alta resistrenza alla siccità. Ma ricordate, quando vi apprestate a raccogliere i frutti, munitevi sempre di guanti!

Perchè consumarli?

Vediamo adesso quali sono i vantaggi che apporta al nostro organismo il fico d’India. Si tratta di una frutto che ha molteplici proprietà benefiche per la nostra salute. È ricco di potassio; calcio; fosforo; vitamina C. Inoltre, svolge un’importante funzione nel metabolismo del ferro e supporta il sistema immunitario. In questa pianta sono inoltre presenti i carotenoidi e i flavonoidi, altri composti con azione antiossidante e antinfiammatoria presenti in buone quantità.

I fichi d’India, massima espressione della sicilianità ultima modifica: 2020-08-21T08:34:01+02:00 da Giuseppe Spina

Commenti

Commenti
To Top