I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

EVENTI VALORI

Il 21 novembre si ricorda la Virgo Fidelis, patrona dell’Arma

Il 21 Novembre Virgo Fidelis

Il 21 novembre si ricorda in tutta Italia la patrona dell’Arma dei Carabinieri, la Virgo Fidelis.

L’importanza dei Carabinieri nella nostra società

I Carabinieri rivestono un ruolo di prim’ordine per la salvaguardia di tutti i cittadini. La loro attività prosegue senza sosta 24 ore su 24. Sono dei veri e propri “angeli in divisa” che operano in modo costante a tutela del prossimo. E purtroppo, sono tantissimi quelli che hanno perso la vita nello svolgimento del loro lavoro. L’Arma è una componente fondamentale per ciò che concerne il sistema di difesa e di sicurezza del nostro paese. In quanto Forza armata, assicura lo svolgimento di molteplici compiti: tra questi ricordiamo la difesa della Patria e la sicurezza di tutte le sedi diplomatiche e consolari italiani che si trovano all’estero.

Virgo Fidelis
Il quadro della Virgo Fidelis

Come forza di Polizia, si occupa di svolgere tutte quelle attività che tutelano l’ordine e la sicurezza pubblica. Invece, per quanto riguarda la lotta al crimine (svolta insieme alla Magistratura e alle altre Forze di Polizia), si effettua attraverso la presenza non solo di reparti territoriali, ma anche di unità specializzate. Dal Nord fino all’estremo Sud, l’Arma è presente in maniera capillare sull’intero territorio. Infine, in quanto struttura nazionale di protezione civile, i Carabinieri offrono soccorso in maniera incondizionato in caso di calamità a quelle popolazioni colpite.

Il 21 novembre si celebra la patrona dell’Arma

La Virgo Fidelis è la protettrice dei Carabinieri. La Vergine Maria diventa Patrona dell’Arma a partire dall’11 dicembre 1949: in quella data, Papa Pio XII promulga un Breve Apostolico dopo aver ottenuto il voto unanime sia dei cappellani militari dell’Arma che dello stesso Ordinario Militare. Il suo culto prende avvio subito dopo la seconda guerra mondiale grazie a due figure: l’arcivescovo Carlo Alberto Ferrero di Cavallerleone e padre Apolloni S.J.; quest’ultimo allora svolgeva il compito di Cappellano Militare Capo. L’8 dicembre 1949 è una data cruciale: il papa Pio XII, infatti, proclama in via ufficiale la “Virgo Fidelis patrona dei Carabinieri”.

Patrona Dell'arma
La messa dedicata alla Patrona dell’Arma dei Carabinieri si svolge il 21 novembre

Il titolo che le era stato attribuito, (Virgo Fidelis, appunto) era stato sollecitato in relazione al motto araldico dell’Arma, ovvero “Fedele nei secoli”. Inoltre egli fissa la celebrazione della ricorrenza il 21 novembre. Si tratta di una giornata dalla duplice valenza: il 21 novembre si ricorda sia la presentazione di Maria Vergine al Tempio che l’anniversario della battaglia di Culqualber avvenuta nel 1941. In seguito al comportamento eroico tenuto dai Carabinieri, i quali si sacrificarono per impedire l’avanzata dei nemici, la bandiera dell’Arma viene insignita della medaglia d’oro al valor militare.

Il 21 novembre si ricorda la Virgo Fidelis: la preghiera del Carabiniere

Esiste anche una preghiera, emozionante e bellissima, dedicata alla Virgo Fidelis. A scrivere la “Preghiera del Carabiniere” è stato l’Arcivescovo Carlo Alberto Ferrero di Cavallerleone che, nel 1949, era Ordinario Militare.

Il 21 novembre e le celebrazioni in tutta Italia

In questa giornata, la Santa Patrona dei Carabinieri viene ricordata in tutta Italia attraverso delle Sante Messe a cui partecipano i militari dell’Arma. Anche a Francofonte, ogni anno, si svolge una messa che viene organizzata dall’Associazione Nazionale dei Carabinieri, presieduta dal Maresciallo Capo Vincenzo Lo Terzo. Quest’anno, la messa si terrà presso la chiesa di San Francesco il 21 novembre alle ore 18.00 (nel rispetto delle normative anti-covid) e sarà celebrata da Don Salvatore Cunsolo.

Il 21 novembre si ricorda la Virgo Fidelis, patrona dell’Arma ultima modifica: 2020-11-19T08:53:40+01:00 da Cristina Scevola
To Top