I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

pubbliredazionale LO SAPEVI CHE

Il centrotavola adeguato per la tavola, cosa dice il Galateo?

Il Centrotavola
Articolo promozionale

Continuiamo il nostro appuntamento con le regole del Galateo. Oggi vi parliamo di uno dei elementi di decorazione di una tavola apparecchiata: il centrotavola. Sembra essere un qualcosa di non tanto usuale, ma che in realtà svolge un ruolo estetico fondamentale. Il centrotavola è un dettaglio importante, che deve completare lo stile e il tono scelti per un ricevimento.

Il centrotavola adeguato. La scelta della composizione centrale

La composizione centrale deve essere di dimensioni non molto esagerate, per evitare d’intralciare il dialogo tra i commensali: è quindi sempre bene che tali composizioni siano basse. Si può chiedere a un fiorista di far realizzare una composizione bassa che scorra per il centro del tavolo. Nel caso in cui si opti per una cucina un po’ più moderna, certamente la tavola sarà già sofisticata, completa di sottopiatti. Quindi, una composizione centrale risulterebbe inadeguata: la si potrebbe sostituire con dei piccoli tralci, con mazzetti mignon o con corolle sparse.

Fiori Tavola

La composizione centrale non deve essere esagerata

Il centrotavola giusto per ogni pasto

Un elegante centrotavola dà alla tavola ben apparecchiata un tocco di raffinatezza in più. Tanti sono gli oggetti adeguati per un centrotavola. Ad esempio, una composizione di fiori, un cesto di frutta, un pezzo pregiato di porcellana, di argenteria o di cristallo, un candeliere. Per una colazione sono preferibili decorazioni di fiori o di frutta, mentre la sera sono più adeguati dei candelabri. Come detto, le composizioni floreali devono essere basse e poco ingombranti per evitare di ostacolare il piacevole svolgimento del pranzo e non impedire la vista ai commensali. Alti vasi di fiori possono essere adoperati per un buffet o per un , ma sono da evitare quando gli ospiti si siedono a tavola. Il centrotavola può essere sostituito da decorazioni individuali, ad esempio un fiore o una piccola candela. È consigliabile evitare di abbinare centrotavola e decorazioni individuali. Ciò farebbe apparire la tavola troppo appesantita.

I fiori, la frutta e le verdure

I fiori devono accordarsi alla tovaglia e ai vari bicchieri, piatti e posate con cui si apparecchia la tavola, nel genere e nel colore. Si utilizzeranno quelli preziosi e delicati per piatti di porcellana finissima e bicchieri di cristallo, mentre i fiori di campo saranno migliori per una tavola un po’ più rustica. La frutta posta nel mezzo della tavola costituisce una decorazione molto simpatica e vivace. Può essere sistemata su un vassoio d’argento, su un piatto o un cestino, formando un’allegra macchia di colore. Anche alcuni tipi di verdure, grazie alla forma e ai colori, si prestano a essere posti a centro tavola. Questo tipo di decorazione si adatta meglio, però, alle occasioni informali, magari un po’ rustiche.

Centrotavola Cena

Per la sera sono ottimi i candelabri

I candelieri

I candelieri, molto affascinanti,  si accendono solo dopo il tramonto e si utilizzano per ricevimenti importanti, pranzi e intrattenimenti serali. Hanno soltanto una funzione estetica, perché la luce elettrica rimane accesa. Si dispone sulla tavola una coppia di candelieri posti simmetricamente e a uguale distanza dal centro. Quando il tavolo è rotondo o di piccole dimensioni, si può mettere un unico candeliere, possibilmente a quattro bracci. Al momento in cui gli ospiti si siedono a tavola le candele sono già accese. Per evitare che la fiamma ondeggiante sia allo stesso livello degli occhi dei commensali, i candelieri devono essere più alti in modo da non disturbare la vista. La foggia dei candelabri deve essere intonata allo stile della tavola apparecchiata e in linea con il genere di ricevimento.

Il centrotavola adeguato per la tavola, cosa dice il Galateo? ultima modifica: 2020-04-30T08:03:32+02:00 da Giuseppe Spina
To Top