Il reliquiario della Madonna delle Lacrime a Francofonte - itFrancofonte

itFrancofonte

CHIESE COSA FARE COSA VEDERE EVENTI

Il reliquiario della Madonna delle Lacrime a Francofonte

Il Reliquiario A Francofonte

Dall’1 al 3 luglio la chiesa del Carmine ospiterà il reliquiario della Madonna della Lacrime.

Il reliquiario della Madonna delle Lacrime a Francofonte: le date

L’1 luglio si celebra il 77esimo anniversario della fondazione canonica della parrocchia. Alle ore 19 i fedeli, in chiesa, accoglieranno il reliquiario della Madonna delle Lacrime e si svolgerà il santo Rosario. Alle ore 20,00, invece, si terrà la messa. Il 2 luglio, visita nella casa di riposo per anziani “Le Zagare” di contrada Quadri. Alle ore 18,00 si svolgerà il santo Rosario davanti al reliquiario della Madonna delle Lacrime. Alle ore 19,00 santa Messa e a partire dalle ore 22,00 veglia di preghiera davanti al reliquiario. Il 3 luglio, nella mattinata, alle ore 9,00, si svolgerà la santa Messa. Nel pomeriggio, alle ore 19,00, si terrà il santo Rosario davanti al reliquiario della Madonna delle Lacrime A seguire, alle ore 20,00, santa Messa e al termine il reliquiario saluterà i fedeli francofontesi.

Il Reliquiario A Francofonte
Fonte foto: Chiesa Madre Francofonte

Il reliquiario della Madonna delle Lacrime a Francofonte: la storia dell’evento prodigioso

La Madonna delle lacrime di Siracusa, il cui reliquiario sarà ospitato nella chiesa del Carmine, fa riferimento a un evento prodigioso verificatosi nel capoluogo aretuseo nel 1953. I coniugi Iannuso, convolati a nozze il 21 marzo 1953 vivevano in una casa in via degli orti di San Giorgio. La moglie, Antonina, attendeva il primo figlio; tuttavia la gravidanza risultò difficile e le si abbassò la vista fino a diventare cieca nella notte del 29 agosto. Tuttavia, verso le 8,30 del mattino la vista ritornò come prima e alzando lo sguardo verso il quadretto, vide la Madonna piangere. La notizia si diffuse velocemente in tutta Siracusa e ben presto in tanti si recarono nella loro abitazione per vedere quanto era accaduto. Il quadretto, ricevuto in dono dalla coppia come regalo di nozze, raffigurava il cuore immacolato di Maria.

La lacrimazione

La lacrimazione durò dal 29 agosto all’1 settembre: proprio in questa data, Don Bruno si recò nella casa dei coniugi Iannuso insieme ad alcuni medici del laboratorio di igiene e profilassi. Tra gli esperti c’era anche il dottor Cassola, ateo. Gli esperti riuscirono a raccogliere le lacrime. Da quel momento in poi la Madonna smise di lacrimare. Ci fu anche una commissione scientifica che esaminò il quadro. Il 9 settembre 1953 venne diffusa la relazione effettuata: dalle analisi, il liquido raccolto aveva la stessa composizione delle lacrime umane. Il 12 dicembre 1953, l’episcopato siciliano dichiarò la lacrimazione prodigiosa.

16 Luglio
Fonte foto: Cristina Scevola

Il 19 settembre 1953, il quadro fu ripristinato e sistemato in una stele di pietra bianca in piazza Euripide, a Siracusa. Tuttavia, a causa del grande afflusso di fedeli, fu necessario costruire un santuario più grande. Il 6 novembre 1994 san Giovanni Paolo II consacrò il santuario. Le lacrime sono custodite nel reliquiario realizzato dal prof. Biagio Poidimani. Si compone di tre ripiani sovrapposti; alla base e ai quattro angoli, invece, vi sono le statuine di santa Lucia, san Marziano e quelli degli apostoli Pietro e Paolo. Il reliquiario è stato richiesto dal dottor Cassola sul letto di morte, nel 1973.

Il reliquiario della Madonna delle Lacrime a Francofonte ultima modifica: 2022-06-30T12:47:07+02:00 da Cristina Scevola

Commenti

Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Promuovi la tua azienda in Italia e nel Mondo
To Top
0
Would love your thoughts, please comment.x