I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

EVENTI FESTE E SAGRE INTERVISTE

Il Santo del silenzio: San Giuseppe nelle parole di padre Luca Gallina

Il Santo Del Silenzio

Il Santo del silenzio: è così che si potrebbe definire San Giuseppe. In questa prima parte della nostra intervista, padre Luca Gallina ci racconta il Santo e la sua importanza, anche per i francofontesi.

Il Santo del silenzio: San Giuseppe

Giuseppe è venerato come padre terreno di Gesù e come protettore della Chiesa Universale ed è descritto come ‘uomo giusto’ che fa la volontà di Dio. Nel momento in cui diventa il padre di Gesù, è sempre attento alle vicende della Santa Famiglia, a Maria e al piccolo Gesù”: spiega padre Luca Gallina.

Sacra Famiglia

Giuseppe, Maria e Gesù

“Giuseppe non parla mai, ma è sempre pronto ad ascoltare Dio; in modo particolare è raccontato solerte nella scena della fuga in Egitto, quando Erode fa uccidere tutti i bambini che non hanno compiuto ancora due anni. Nel tentativo di uccidere Gesù, che era descritto dai Profeti come il Re dei Giudei, Giuseppe lo prende e, insieme a Maria, vanno in Egitto. Quando il pericolo sarà terminato, tornerà, non a Betlemme, ma a Nazareth, dove si ritirerà insieme a Maria e Gesù. I Vangeli scrivono che Gesù, in questo tempo della sua infanzia e fino a 30 anni, starà a Nazareth sottomesso a Maria e Giuseppe. Viene fuori la figura di una famiglia, ben ordinata, dove ognuno copre il suo ruolo e Giuseppe porta avanti il suo ministero di padre”.

Il Santo del silenzio: San Giuseppe per i francofontesi

San Giuseppe per i francofontesi è l’occasione per partecipare e per rinnovare il proprio impegno di solidarietà”: racconta padre Luca. “In fondo è una festa di sensibilizzazione alla condivisione con i più poveri. Si tratta – spiega – dell’unica festa davvero in cui si chiede con forza di partecipare, perchè tutto il ricavato va ai più poveri. San Giuseppe è anche sinonimo di dolci, ovvero la pignolata, arricchita con il miele, molto presente nell’asta e sulle tavole dei francofontesi durante la giornata di festa”.

L’importanza del Santo oggi

San Giuseppe oggi ci consegna tanti messaggi: ci dice. “Il primo è certamente rivolto alle famiglie alle quali ricorda di essere sempre unite e fedeli. Un messaggio, in particolare, lo fornisce ai padri che oggi sono chiamati a riscoprire il ruolo di genitori. A loro – sottolinea –ricorda di essere educatori autentici nel cammino di crescita dei propri figli”.

San Giuseppe Statua

San Giuseppe rivolge un messaggio importante anche alle famiglie

Un messaggio forte – prosegue ancora lo fornisce ai lavoratori affinchè svolgano con dignità il proprio lavoro; ma anche a chi non ha un lavoro ed è in cerca di un’occupazione affinchè non smetta di combattere e di sperare. Purtroppo non sono periodi belli, però quando la disoccupazione sembra avere la meglio, i giovani devono ricordare che non può e non deve essere così. Dall’altra parte, chi ha il dovere di smuovere la società in questo senso, deve ricordare che non si può sottrarre a questo compito. Una società che si fonda sul lavoro di tutti è più equa e più giusta da vivere. San Giuseppe –conclude il parroco– ricorda a tutti che bisogna vivere la propria vita rispondendo alla vocazione che il Signore ha affidato a ciascuno”.

Il Santo del silenzio: San Giuseppe nelle parole di padre Luca Gallina ultima modifica: 2020-03-16T08:01:56+01:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top