I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

pubbliredazionale SCUOLA

Jack Ferrera ci racconta la sua vita da seminarista

Jack Ferrera
Articolo promozionale

Abbiamo incontrato ancora una volta il nostro Jack Ferrera, al quale abbiamo fatto qualche domanda relativa alla sua vita da seminarista. Jack ci ha raccontato come si svolgono le giornate tipo in Seminario, fatte principalmente di studio e preghiera.

Jack, quali sono i momenti principali della giornata in Seminario?

Come in ogni famiglia, le giornate sono scandite da vari momenti come la preghiera (personale e comunitaria), lo studio e le varie iniziative presenti all’interno del percorso seminaristico, come la lectio divina, gli incontri di formazione, anche culturale. Il momento più importante della giornata è la celebrazione dell’Eucarestia, mentre la dimensione conviviale in refettorio è il luogo della fraternità e dello stare insieme.

Liturgia Delle Ore
Dimensione fondamentale del seminarista: la liturgia delle ore

Cosa sono organizzate le lezioni che segui?

Le lezioni si svolgono a Catania presso lo Studio Teologico San Paolo dal martedì al sabato mattina. Sono strutturate come le varie facoltà. Le classi sono composte da più realtà sociali (seminaristi, laici, religiosi, liberi uditori ecc.), il percorso di studi è suddiviso in un biennio filosofico e un triennio teologico.

Ma, naturalmente, le giornate in Seminario prevedono tanti momenti di preghiera. Jack è così?

Assolutamente si, la preghiera è la vita stessa del Seminario. Le nostre giornate iniziano e finiscono con la preghiera. Anche lo studio è preghiera, perché la Parola di Dio che è ri-velazione, mi induce a pregare e a meditarla per poterla assimilare. La celebrazione dell’Eucarestia è il momento in cui tutta la comunità si riunisce attorno al suo Signore e Maestro, per nutrirsi del pane e della parola. Un altro momento comunitario è l’adorazione eucaristica settimanale presso la Chiesa di Santa Chiara, dove insieme a noi vengono molte persone per pregare e per conoscerci meglio.

Come si svolgono gli esami di un seminarista?

Gli esami si svolgono come in ogni facoltà: per sostenerli ci si deve prenotare online in base al calendario e alle date scelte dal docente. L’esame può essere orale o scritto e presenta lo stesso criterio di valutazione delle altre facoltà: 18 è il voto minimo per superare un esame, 30 è il massimo del punteggio.

L’emergenza sanitaria del Covid-19 come ha influenzato la vita in Seminario?

L’emergenza Covid-19 ha influenzato molto la vita comunitaria nei suoi ritmi e nella sua ordinarietà. Appena è scoppiata la pandemia, il nostro vescovo e l’equipe formativa hanno optato per la soluzione di farci rientrare a casa. Grazie alla tecnologia, abbiamo, per quanto possibile, continuato la dimensione comunitaria tramite le videochiamate nei momenti più importanti della vita della Chiesa, come la Quaresima e la Settimana Santa. Certamente, questo “stare in casa” mi ha aiutato a scontrarmi con i miei limiti e a riflettere sulla mia chiamata.

I seminaristi sono in qualche modo agevolati nell’affrontare un esame?

Anche se la nostra è una facoltà teologica, noi seminaristi non veniamo agevolati. Anzi, in quanto chierici, ci viene richiesta una preparazione e uno studio più approfondito, che non si limiti solo a superare l’esame. Probabilmente, lo studente laico, rispetto a un seminarista che vive in una comunità con determinati appuntamenti e momenti importanti, ha più libertà nel gestire l’organizzazione dello studio.

Jack Ferrera
Il seminarista Jack Ferrera

Infine Jack, quali accorgimenti verranno presi in Seminario in termini di pulizia e sanificazione?

Prima di rientrare in Seminario faremo il test sierologico e tutti gli accertamenti necessari per garantire la sicurezza propria e quella degli altri. I locali sono stati e verranno giornalmente sanificati e arieggiati. La cappella e nel refettorio (che sono i due luoghi comunitari fondamentali), oltre al gel sanificante e all’uso della mascherina con i posti distanziati, sono attrezzati di termo-scanner.

ItFrancofonte: il nostro impegno continua

Con il seminarista Ferrera concludiamo la nostra settimana ‘speciale’ dedicata agli studenti francofontesi. Come tutti voi sapete, itFrancofonte (che fa parte del network italiani.it) ha come obiettivo quello di raccontare Francofonte e i francofontesi. E attraverso le parole di alcuni ragazzi del nostro territorio, vi abbiamo voluto raccontare ciò che è l’università per loro. Se volete raccontarci le vostre storie, scriveteci nella nostra pagina Facebook ItFrancofonte!

Jack Ferrera ci racconta la sua vita da seminarista ultima modifica: 2020-09-25T12:15:31+02:00 da Giuseppe Spina
To Top