INTERVISTE

“La formazione prima di tutto!”: parola del flair bartender Rosario La Terra

La Terra Formazione

Siamo tornati a trovare il nostro amico Rosario La Terra, flair bartender ed esaminatore della WFA (World Flair Association). Un’estate di fuoco per lui, ma i prossimi mesi non saranno da meno. Con lui abbiamo affrontato un tema fondamentale: la formazione.

Gli impegni e la formazione

“Dopo un’estate intensa, dal 17 al 20 ottobre sono stato a Milano. Più esattamente sono stato alla fiera internazionale della ristorazione ‘Host’ a Rho. Si tratta di un evento importante che ha luogo ogni due anni. Sono stato lì per prendere parte a una competizione e per presentare il progetto formazione”: ci spiega.

Laterra

Ha formato anche ragazzi provenienti dall’estero

“Ormai sono in questo settore da oltre 10 anni e sono un esaminatore della WFA da due anni e dunque considero la formazione rilevante. Un bartender formato – ci tiene a sottolineare- ha più opportunità di lavoro rispetto a un altro non formato”.

L’importanza della formazione per un bartender

“La formazione di un bartender conta davvero tanto”: ci dice Rosario La Terra. “Io per primo, da esaminatore, sono consapevole di quanto possa essere fondamentale la preparazione. Il mercato si evolve in continuazione e noi professionisti dobbiamo aggiornarci per riuscire ad essere al passo con le richieste del mondo del lavoro. Ma non solo. Per quanto riguarda i cocktails, il bartender deve essere in grado di soddisfare le esigenze di una clientela sempre più informata e quindi sempre più esigente”.

Cocktail

Fondamentale anche lo studio dei cocktails

La formazione, utile per la crescita professionale

“La formazione, infatti, contribuisce a far crescere e a fare innalzare il livello professionale”: ribadisce ancora. “Io per primo – ci spiega a conferma di quanto detto-seguo dei corsi di aggiornamento in Italia e all’estero per offrire il meglio ai miei allievi. Inoltre, è un qualcosa di globale. Mi è infatti capitato di formare delle persone provenienti non solo dalle aree limitrofe; ma anche dall’estero. Ho avuto ragazzi arrivati qui a Francofonte dalla Francia, Londra, Ucraina e Romania.

I prossimi progetti

Come già detto, dopo un’estate ricchissima di attività, Rosario si prepara ad affrontare i prossimi progetti. “Sarò a Roma per partecipare a una competizione alla quale prenderanno parte i migliori flair bartender a livello mondiale. Poi sarò in Calabria ad esaminare dei ragazzi che diventeranno dei futuri bartender. Ma non finisce qui. Volerò a Longra per partecipare a una gara e al contempo seguire un corso di aggiornamento. Infine, a gennaio, sarò presso l’istituto alberghiero statale ‘Ciro Pollini Mortara’ di Pavia per svolgere attività di formazione”.

Rosario La Terra: “Sempre accanto ai ragazzi”

Un binomio oramai inscindibile quello che si è creato tra il flair bartender francofontese e i ragazzi. “La formazione parte proprio durante gli anni scolastici. In questo modo, una volta raggiunto il traguardo del diploma, avranno meno problemi a inserirsi nel mondo del lavoro”.

La Terra Rosario

La formazione è fondamentale per un bartender

“Per avere un’adeguata preparazione, è necessario rivolgersi a delle figure idonee. Solo in questo modo il contesto lavorativo, specie quello legato a chi svolge un’attività come la mia, sarà meno complicato. Sono sempre a disposizione dei ragazzi che vogliono apprendere questa bellissima arte, che – conclude -però necessita di tanto studio e tanta dedizione”.

(Photo credits: Rosario La Terra)

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una grande appassionata di cultura, spettacolo e sport. Amo scrivere e questa passione mi ha accompagnata fin dalla più tenera età.

“La formazione prima di tutto!”: parola del flair bartender Rosario La Terra ultima modifica: 2019-12-06T07:58:14+01:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top