I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

INTERVISTE

“La moto, uno stile di vita”: Giuseppe Ville

La Moto Ville

La moto come stile di vita: ne abbiamo parlato con il presidente di “Francofonte in moto”, Giuseppe Ville.

Quando e come è iniziata la tua passione per la moto?

“La mia passione è iniziata fin da bambino. Mi piacevano le moto da strada perché mi incuriosiva la velocità. Ho avuto la prima moto a 15 anni e mezzo. Poi, nel 2001 sono passato alla cilindrata superiore e ho iniziato a fare le prime uscite in moto e a conoscere gente. E così è aumentata la mia passione non solo per le due ruote, ma anche per la velocità. Nel 2006 ho fondato il primo moto club a Francofonte, ed è durato circa 4 anni. Poi tra il 2010 e il 2011 ho fondato il mio primo e vero moto club “Francofonte in moto”, il cui nome è un richiamo al mio paese. Mi incuriosiva il mondo custom, al quale, in seguito sono passato. Tutt’oggi sono ancora il presidente del club”.

Peppe Ville La Moto

Cosa ti piace delle moto?

“Mi piace il senso di libertà che infondono. Il mio è uno stile di vita fatto di rispetto e fratellanza. E ho questo stesso rapporto anche con gli altri bikers. Ovunque vada, trovo un amico. Un fratello. Non ci si sente mai soli”.

Quali sono i falsi miti da sfatare riguardanti il mondo dei bikers e delle due ruote?

“Tutti ci guardano quasi come se fossimo dei teppisti. Ma l’apparenza inganna. Siamo socievoli e ci poniamo sempre degli obiettivi nobili, tra questi la beneficienza. Per noi è importante aiutare il prossimo.  Abbiamo avviato raccolte fondi insieme al gruppo di Lentini “Old Class”. Anche per la stessa sagra del Tarocco di Francofonte abbiamo raccolto dei soldi che sono stati poi devoluti a chi ne aveva bisogno. La solidarietà è un aspetto fondamentale che ci distingue”.

Perché essere un biker diventa anche uno stile di vita?

“Non è per tutti così a dire il vero. Lo diventa solo per chi sente questa passione scorrere nel sangue. Tutti possono avere una moto; ma non tutti possono viverla a 360°”.

E come vivi questa passione in quanto genitore?

“Insieme a me, vengono anche mia moglie e mio figlio. Durante questi eventi siamo un’unica grande famiglia. Cerco di infondere la passione e i valori legati a questo mondo anche al piccolo di casa. Mia moglie, invece, mi ha conosciuto con questa passione e via via, l’ho trasmessa anche a lei”.

A chi non vive la moto, cosa diresti invece?

“Direi di provare a vivere questa esperienza unica. Se non si vive, non si possono comprendere le emozioni che trasmette”.

La moto ville

Con il tuo club, quali eventi ricordi con piacere?

“L’evento di spicco è la moto salsicciata, giunta alla VI edizione. Ques’anno si sarebbe dovuta svolgere la settima, ma è saltata a causa del coronavirus. In questo evento partecipano gruppi che arrivano da tutta la Sicilia e la Calabria. Si tratta di un giorno di aggregazione che vede insieme i vari club. La moto salsicciata diventa anche un’occasione per far conoscere il proprio paese di provenienza, la propria cultura, la propria storia e i propri sapori”.

Quali eventi ci sono in programma con il club?

“Appena sarà possibile, ripartiremo con eventi, motoraduni e passeggiate, sempre nel rispetto delle restrizioni in materia di Coronavirus”.

Foto 1 di Fortunato Fusco

“La moto, uno stile di vita”: Giuseppe Ville ultima modifica: 2020-06-25T08:24:04+02:00 da Cristina Scevola
To Top