LO SAPEVI CHE NATURA

Il melograno: proprietà e virtù dell'”oro rosso”

Melograno

Frutto autunnale amato, il melograno è molto apprezzato e coltivato anche nella nostra Francofonte. Noi vi raccontiamo la sua storia, spiegandovi il melograno dal punto di vista botanico, i suoi benefici sulla nostra salute e, l’importanza del melograno nella nostra tradizione francofontese.

Il melograno: notizie e curiosità

Appartenente alla famiglia delle Punicaceae, il melograno, il cui nome botanico è “Punica Granatum”, ha origini asiatiche ma, nell’arco dei diversi millenni si è adattato a tutte le tipologie di ambienti, estati calde e inverni mite, diffondendosi così dal Caucaso al nord-America , sino ad arrivare nella zona Mediterranea e nella nostra cara città di Francofonte.

Melograno Fiore

Il fiore del melograno

Sapete che un albero di melograno può vivere anche oltre 100 anni? Se vi capita di imbattervi in uno di essi, potete sicuramente notare che può raggiungere i 5-6 metri di altezza. Le FOGLIE sono strette ed allungate, i FIORI sono di un color rosso vivo, la cui fioritura avviene a maggio. Il FRUTTO che matura a ottobre-novembre a seconda delle varietà, si chiama melagrana (da noi meglio conosciuto come “ranàtu”) .

Ha forma rotonda o leggermente allungata con buccia molto dura e coriacea, divisa al suo interno in logge che accolgono i piccoli semi, avvolti da una mucillagine scarlatta, la polpa! Un tempo le nostre nonne francofontesi lo utilizzavano per proteggere gli infissi di legno dai tarli. Curiosità: il melograno è citato anche da fonti letterarie antiche, tra cui la Bibbia e Omero ed è da sempre il simbolo di fertilità e generosità. In epoca cristiana il succo simboleggiava il sangue dei martiri.

Proprietà del melograno

In autunno le nostre cucine abbondano di melograni, raccolti direttamente dalle campagne! Ma quando ci accingiamo a gustarne uno, sappiate che non si tratta semplicemente di un frutto qualsiasi!! Infatti spicca soprattutto per le sue qualità antiossidanti, essendo ricco di vitamina C e di numerosi fenoli, particolarmente attivi contro i radicali liberi.

Da sottolineare l’abbondanza di acido punico, particolarmente efficace come inibitore del cancro al seno. Tornando alle vitamine, prima ancora di vitamina C è ricco di vitamina K, importante soprattutto per i bambini, seguita anche dalle vitamine del gruppo B e quelle A ed E.

Le proprietà attribuite a questo frutto sono davvero tante! Il melograno è senza dubbio un antiossidante naturale che contrasta l’invecchiamento cellulare e aiuta a preservare il nostro organismo dalla degenerazione fisiologica del tempo.

Come si mangia il melograno

Il miglior modo per preservare tutte le innumerevoli qualità di questo frutto è senz’altro quello di mangiarlo fresco! E quanti tra noi francofontesi non abbiamo sgranocchiato i semi? Croccanti, gustosi e amati non solo dai grandi. Per mangiarlo, in alternativa è possibile dividere in due il frutto, e spremerlo come un arancia per ricavarne il succo. A seconda del grado di maturazione e della varietà, il sapore può andare dall’aspro al molto dolce.

Chicchi di melograno

Chicchi di melograno

Il melograno: un frutto che evoca ricordi

Oltre ad avere importanti caratteristiche utili per la salute, il melograno è un frutto che rievoca tantissimi ricordi legati all’infanzia. Chissà quanti di voi ricorderanno i propri genitori arrivati a casa con una busta carica di deliziosi melograni raccolti dalle campagne. Il melograno è un frutto che fa parte della nostra tradizione culinaria autunnale. E continuare a mangiarlo, in fondo, significa portare avanti anche delle abitudini che non fanno altro che rafforzare il nostro legame con la terra francofontese.

Il melograno: proprietà e virtù dell'”oro rosso” ultima modifica: 2018-11-16T08:45:46+02:00 da Adelia Todaro

Commenti

To Top