I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

NEWS

Nuovo Pin INPS: cosa serve per il bonus 600 euro?

Nuovo Pin Inps semplificato

L’Inps ha varato una nuova procedura per il codice PIN semplificato al fine di inoltrare le domande per il bonus da 600 euro previsto dal decreto legge del 17 marzo, n.18, il cosiddetto ‘Cura Italia’; nonché per l’ottenimento del bonus per i servizi di baby sitting. Attraverso questa novità, gli utenti possono velocizzare i tempi. Nei prossimi paragrafi vi spiegheremo, nel dettaglio, quali sono tutte le procedure che dovete seguire.

Nuovo Pin semplificato. Cosa cambia?

Secondo la procedura generale, per avere accesso ai servizi online Inps è necessario il Pin dispositivo. Tuttavia per ottenerlo, è obbligatorio seguire due passaggi: la prima parte del Pin si ottiene tramite mail o sms; la seconda parte, invece, viene spedita via posta. Per accorciare tale procedura, ne è stata istituita una nuova; questa permette l’invio delle domande per le sole prestazioni del decreto ‘Cura Italia’ attraverso il nuovo Pin semplificato. In tal modo, i cittadini, possono ottenere in un unico processo, un nuovo Pin con funzioni dispositive. Di conseguenza, non sarà necessario attendere gli ulteriori 8 caratteri che venivano spediti tramite il servizio postale.

Nuovo Pin scritta

Il nuovo Pin vi servirà per le domande del decreto Cura Italia

Nuovo Pin semplificato. Come ottenerlo?

Per ottenere il nuovo Pin semplificato, tramite il riconoscimento a distanza, si può contattare il Contact Center (al numero verde 803164 o al numero 06164164). In alternativa, gli utenti possono anche collegarsi al sito dell’Inps (www.Inps.it) usando il servizio “Richiesta Pin”. Una volta ricevute le otto cifre, queste possono essere utilizzate, in fase di autenticazione, per la compilazione e l’invio della domanda on line per le sole prestazioni previste dal decreto ‘Cura Italia’. Qualora il cittadino non riceva, entro 12 ore dalla richiesta, la prima parte, bisogna contattare il Contact Center; in tal caso, bisogna validare la richiesta. Le domande si possono presentare a partire dal 1°aprile

Nuovo Pin Semplificato. Quali domande inoltrare?

L’accesso ai servizi INPS in modalità semplificata, con riferimento alle domande di prestazione per l’emergenza Coronavirus del decreto ‘Cura Italia’ include:

  • indennità professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa;
  • bonus per i servizi di baby-sitting;
  • indennità lavoratori autonomi iscritti alle gestioni speciali dell’AGO e lavoratori stagionali del turismo e degli stabilimenti termali;
  • indennità lavoratori del settore agricolo e lavoratori dello spettacolo.

Per quanto riguarda la prestazione relativa al “bonus per i servizi di baby-sitting”, bisogna sottolineare un aspetto. Se la domanda si inoltra con il PIN semplificato, il cittadino deve entrare in possesso anche della seconda parte del medesimo. Questo è necessario al fine della registrazione sulla piattaforma Libretto di Famiglia e dell’ottenimento telematico del bonus.

Nuovo Pin Password

Il nuovo Pin vi permetterà di velocizzare i tempi

Vi ricordiamo che…

L’accesso ai servizi online dell’INPS può avvenire attraverso una delle seguenti credenziali:

  • PIN dispositivo rilasciato dall’Inps (per alcune attività semplici di consultazione o gestione vi basterà solo quello ordinario);
  • SPID di livello 2 o superiore;
  • Carta di Identità Elettronica 3.0 (CIE);
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS).

Dunque, chi già possiede una di queste credenziali, le può usare per inoltrare le nuove domande di prestazione introdotte dal decreto ‘Cura Italia’. Per avere ulteriori chiarimenti sulle nuove modalità di richiesta e gestione dello stesso, potete andare sul sito internet dell’Inps. Una volta collegati, cliccate su questi link:

  • Assistenza;
  • Ottenere e gestire il PIN.
Nuovo Pin INPS: cosa serve per il bonus 600 euro? ultima modifica: 2020-03-30T11:36:16+02:00 da Cristina Scevola
To Top