INTERVISTE

Due chiacchiere con il flair bartender francofontese Rosario La Terra

41914588 226701488202500 3903264277150040064 N

In questa intervista itFrancofonte vi fa conoscere Rosario La Terra, apprezzatissimo flair bartender. Il 28enne francofontese ha partecipato, vincendo, numerosi contest nazionali e internazionali. Inoltre, è stato investito della carica di examiner WFA, ovvero Rosario è un esaminatore riconosciuto a livello globale (ne esistono 30 in tutto il mondo). Noi gli abbiamo rivolto alcune domande…

41939019 226701141535868 7019186458246250496 N

Come ti definisci?

“Mi ritengo un ragazzo alla mano, molto semplice e umile. Sono sempre sorridente e scherzoso e con tanta voglia di fare”.

Come nasce la tua passione per il bartending?

“La mia passione per il mondo del bartending (bar) è nata fin dai tempi della scuola alberghiera, quando frequentavo l’istituto “Moncada” di Lentini. Poi vedendo i vari video che proponevano un nuovo metodo di lavoro dietro al bancone lontano dallo stile classico, mi sono appassionato al flair”.

Quando hai capito che questa passione sarebbe diventata la tua professione?

“Me ne sono reso conto quando mi sono appassionato nella creazione cocktails e in più volevo trasmettere un qualcosa di nuovo alla gente. Anche nelle competizioni è grandioso quando tu ti trovi lì ad intrattenere il pubblico e la gente impazzisce con i movimenti di flair”.

41835230 226833114856004 8452153290979803136 N

A quali gare hai partecipato?

“All’inizio svolgevo gare in prevalenza in Sicilia. In seguito ho gareggiato in Italia e dopo in giro per il mondo….Londra, Budapest, Romania, Mozambico, Sud Africa. Qui, inoltre, sono rimasto per 25 giorni e ho avuto modo di partecipare a un progetto europeo svolgendo attività di training con i ragazzi del posto più bisognosi”.

Ricordi la tua prima vittoria in una competizione? come ti sei sentito?

“Per quanto riguarda la prima vittoria, avvenuta nel 2015, la sensazione che ho provato in quel momento è stata senza ombra di dubbio a dir poco bella. Quella vittoria e tutto il carico di emozioni provate mi hanno spinto a continuare a percorrere questa strada e questo percorso”.

Quali altre attività collaterali hai avuto modo di svolgere?

“Dunque…ho fatto delle apparizioni in tv nazionali, poi ho partecipato a tanti spettacoli di flair, ho collaborato e continuo a collaborare con gli istituti alberghieri presenti in Sicilia e non solo. E…dopo 7 anni, ovvero dall’inizio della mia professione, sono diventato un examiner WFA (World Flair Association), carica particolarmente di rilievo nel mondo del bartender”.

41850526 226701358202513 1919557614866268160 N

Quali sono gli aspetti legati al tuo lavoro che ti divertono di più ?

“La cosa che mi diverte del mio lavoro è trasmettere tutto il mio bagaglio di conoscenze a chi vuole imparare. Poi ovviamente amo essere circondato da tanta bella gente. Ogni giorno al lavoro vivo sempre momenti di vita diversi, perchè si incontrano un sacco di persone”.

Quali progetti hai in ballo per il tuo futuro?

“Allora…per quanto riguarda i miei progetti futuri, oltre a proseguire con le varie partecipazioni alle competizioni nazionali e internazionali, aprirò prossimamente una mia scuola di formazione WFA Flair Bartender”.

Secondo te, quali caratteristiche devono avere tutti coloro che decidono di avvicinarsi al tuo mondo e di svolgere la tua stessa professione?

“Innanzitutto devono essere umili. Poi devono avere tanta voglia di imparare, devono essere dei sognatori, ma soprattutto devono porsi davanti degli obiettivi da raggiungere”.

 
Due chiacchiere con il flair bartender francofontese Rosario La Terra ultima modifica: 2018-09-18T09:00:55+00:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top