I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

INTERVISTE

Salvatore Giardina: “Accorciare la filiera per ridurre i prezzi nell’agricoltura”

Salvatore Giardina

Abbiamo incontrato Salvatore Giardina, imprenditore agricolo che ha alle spalle una lunghissima esperienza nel settore agrumicolo.

Salvatore Giardina, in che stato versa attualmente l’agricoltura? Quali sono i problemi che attanagliano il settore?

“I problemi sono diversi. Innanzitutto, la mancanza di associazionismo e il caro energia ci penalizzano tanto. Non si riesce ad avere la partenza giusta del prodotto, perchè si comincia sempre un passo indietro rispetto agli altri. C’è anche merce che arriva e viene venduta a prezzi inferiori rispetto ai nostri prodotti. A penalizzarci è anche la parte logistica, come per esempio la mancanza di infrastrutture. Noi abbiamo anche la burocrazia che ci penalizza. Per ottenere dei contributi, infatti, bisogna aspettare dei tempi lunghissimi”.

Arance

Arance

E per quanto riguarda i giovani, secondo lei cosa si potrebbe fare per farli riavvicinare all’agricoltura?

“Un altro fattore che ci penalizza è proprio la mancanza dei giovani nel comparto agricolo. A tal proposito, ho deciso di attuare un passaggio generazionale; i miei figli, infatti, hanno preso le redini. Per quel che mi riguarda, faccio da vigilante. Abbiamo avviato l’attività nel 2019 e quest’anno abbiamo compiuto il nostro 1° anniversario con ottimi risultati. Solo facendo toccare con mano l’agricoltura ai nostri ragazzi è possibile attirarli”.

Salvatore Giardina, lei ha un’esperienza lunghissima alle spalle. Ma c’è un evento in particolare che ancora oggi ricorda?

“Certamente. Sono stato istruttore di potatura in Montenegro. Tutto è nato da un incontro casuale all’Isola d’Elba con un dottore. In Montenegro, subito dopo la guerra, facevano fatica a trovare un potatore disponibile a recarsi lì sul posto. Ho accettato la proposta spinto dalla voglia di fare nuove esperienze. Sul posto ho conosciuto tantissime persone, tra cui il presidente di un’associazione locale all’interno della quale si doveva svolgere questa attività. Lì avevano piantato degli alberi; tuttavia gli agrumeti non erano mai stati potati. La cosa più bella di questa esperienza è stata la conoscenza di tante etnie locali che vivevano tutte insieme. Sul posto ho fatto un intervento su un agrumeto quasi abbandonato; con tutti i dovuti accorgimenti, l’agrumeto è tornato produttivo e la stessa associazione è cresciuta”.

Parliamo adesso di arance e di prezzi: come è possibile colmare il divario esistente?

“Partiamo dal presupposto che chi produce deve vendere. Per colmare il divario tra prezzi, bisogna accorciare la filiera. A ogni passaggio, infatti, il prezzo non fa che lievitare. Produrre e vendere senza intermediari, anche all’estero, permette di avere dei prezzi più bassi e, di conseguenza, anche più accessibili”. 

Casse Arance

Francofonte è nota per le sue arance Tarocco

Secondo lei, come si potrebbe rilanciare il settore agrumicolo?

“Innanzitutto, le nostre sagre del tarocco potrebbero essere esportate anche altrove. Chi meglio di un produttore può esporre il proprio prodotto? Per esempio, ogni anno ci spostiamo in diverse città per presentare il nostro prodotto e richiamare i consumatori presenti nelle vicinanze. Anche il mercatino del contadino sul posto, durante il periodo invernale, potrebbe richiamare l’attenzione. Il contatto diretto con la clientela è molto importante”.

Infine, quale futuro si prospetta per l’agricoltura considerando la situazione attuale?

“L’agricoltura sicuramente seguirà i tempi. Con le nuove tecnologie è possibile affrontare meglio i problemi. Se non si sta al passo con i tempi si rischia di restare indietro. Per esempio, noi abbiamo partecipato a delle fiere, come “CamBIOvita”, a Catania. Mentre a maggio saremo all’Expo Green di Modica, dove si parlerà di riciclo e di riutilizzo dei materiali”.

Salvatore Giardina: “Accorciare la filiera per ridurre i prezzi nell’agricoltura” ultima modifica: 2020-03-10T08:20:11+01:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top