I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

EVENTI

Sant’Antonio di Padova: le messe a Francofonte

Sant'antonio Di Padova

Domani la chiesa celebra Sant’Antonio di Padova. Il 13 giugno di ogni anno si rinnova la devozione che anche i francofontesi hanno nei confronti del Santo.

Le sante Messe in onore di Sant’Antonio di Padova: la chiesa Madre

Come ogni anno, per ricordare il Santo, si svolgono delle celebrazioni eucaristiche con la benedizione del pane. Nella giornata del 13 giugno, in chiesa Madre si terranno due messe. La prima si svolge di mattina alle ore 10.30; la seconda, invece, si terrà nel pomeriggio alle ore 19.00.

Interno Chiesa Madre
Chiesa Madre

Le sante Messe in onore di Sant’Antonio di Padova: San Francesco

Anche nella parrocchia di San Francesco ci saranno delle celebrazioni eucaristiche per celebrare il Santo. La prima messa si terrà alle ore 11.00, presso la chiesa. La seconda, invece, si svolgerà presso il campetto della parrocchia alle ore 19.00.

Sant’Antonio di Padova, la sua gioventù

Fernando nasce il 15 agosto 1190. Figlio dei coniugi Martino de’ Buglioni e Maria Taveira. Pare abbia ricevuto la prima formazione culturale e spirituale presso i Canonici della cattedrale di Lisbona e che abbia seguito anche la carriera delle armi. Una volta raggiunta la maggiore età, Fernando decide di entrare nei Canonici Regolari di Sant’Agostino, nel monastero di San Vincenzo di Fuori: qui vi rimane per circa due anni. Dopo si trasferisce nel convento di Santa Cruz, in Coimbra, l’allora capitale del Portogallo, dedicandosi allo studio delle scienze umane, teologiche e bibliche. A circa 30 anni, Fernando riceve l’ordine presbiteriale a Coimbra, nella chiesa di Santa Cruz.

L’ingresso nei francescani

Due eventi cambiano il corso della sua vita: le difficoltà interne alla comunità agostiniana e l’incontro con il francescanesimo.Don Fernando si avvicina ancor di più al francescanesimo quando, i resti mortali dei tre sacerdoti francescani missionari Berardo, Pietro e Ottone, arrivano a Coimbra. Nel settembre del 1220 don Fernando entra a far parte dei francescani, assumendo come nome quello di Antonio, in onore dell’eremita egiziano titolare del romitorio di Santo Antonio de Olivares, presso cui vivevano i francescani.

San Francesco Interno Chiesa Stemma
L’interno della chiesa di San Francesco

Dopo aver trascorso un breve periodo di studio della regola francescana, il frate parte per il Marocco, ma è costretto a tornare a causa di una malattia. Nella primavera del 1221 parte per raggiungere Assisi: era proprio qui che Francesco aveva convocato tutti i suoi frati per il Capitolo Generale, che si sarebbe tenuto dal 30 maggio all’8 giugno. Dopo essersi messo in mostra per le sue doti oratorie, Antonio diventa anche un predicatore. Parla con la gente e alterna la catechesi con l’opera pacificatrice. Inoltre, insegna la scienza sacra ai suoi confratelli e si occupa anche delle confessioni.

La morte e la proclamazione a Santo

Il 13 giugno del 1231, a causa di un malore, Antonio muore all’età di 41 anni. Lo trasportano all’eremo di Camposampiero a Padova, dove aveva chiesto di poter morire. Tuttavia, si spegne non appena arrivato all’Arcella, un borgo della periferia della città. Perciò il corpo viene sepolto a Padova, presso la chiesetta di Santa Maria Mater Domini. Il 30 maggio dell’anno successivo viene proclamato santo. I suoi tanti prodigi spingono Gregorio IX ad accelerare la sua canonizzazione.

Sant’Antonio di Padova: le messe a Francofonte ultima modifica: 2020-06-12T08:56:20+02:00 da Cristina Scevola
To Top