CIBO

Chiacchiere di Carnevale, le regine della festa più allegra e colorata dell’anno!!

Chiacchiere1

Le Chiacchiere, dolce tipico del Carnevale

Dolce tipico di Carnevale, le Chiacchiere sono delle cialde sottili e friabili amate dai grandi…ma soprattutto dai piccoli! Oggi vi spieghiamo come realizzarle a casa attraverso la nostra ricetta.

Chiacchiere di Carnevale

Hanno nomi diversi a seconda della regione di provenienza. La loro origine pare sia antichissima. Secondo gli storici, infatti, le Chiacchiere risalgono all’epoca dei Romani. Durante quel periodo, a quanto sembra, venivano fatti dei dolci a base di uova e farina, che prendevano il nome di “frictilia” ed erano fritti nel grasso del maiale. Venivano preparate per festeggiare i Saturnali (il nostro Carnevale).

Chiacchiere di Carnevale: ingredienti

Questi sono gli ingredienti che vi serviranno per realizzare le vostre Chiacchiere di Carnevale: 500 grammi di Farina 00, 30 grammi di burro, 3 cucchiai di zucchero, 3 uova, un pizzico di sale, 2 bustine di vanillina, vino, olio di semi (per friggere), zucchero a velo (per decorare).

Chiacchiere pronte per essere fritte

Pronte per essere fritte!!!

Chiacchiere di Carnevale: procedimento

Per preparare le vostre Chiacchiere di Carnevale, setacciate, su un piano la farina, il lievito, il sale e lo zucchero. Al composto aggiungete anche il burro e iniziate a impastare. Poi unite le uova che avevate sbattuto in precedenza, il vino, e continuate a lavorare il composto finchè non sarà ben omogeneo. Poi formate un panetto. Avvolgetelo in una pellicola e mettetelo a riposare nel frigorifero per circa una trentina di minuti.

Dopo, prendete l’impasto e dividetelo in piccole porzioni e iniziate a lavorare ognuna di esse. Appiattite la prima delle vostre porzioni di pasta, infarinatela e stendetela con un tirapasta fino ad ottenere una sfoglia di circa due millimetri. Lo stesso procedimento va eseguito con tutte le varie porzioni del mostro impasto.

Per quanto riguarda la forma da dare, potete realizzarle a mo’ di fiocco, tagliarle a rombo e poi fare un taglio nel mezzo, o ancora, utilizzando una rotella dentata, potete formare dei rettangoli di circa 5 centimetri * 10 che presentato due tagli centrali. È fondamentale effettuare sempre un’apertura al centro in modo tale che la pasta non si possa gonfiare (e di conseguenza non possa nemmeno scoppiare).

Nel frattempo iniziate a portare l’olio a una temperatura di circa 150 -160 gradi centigradi. Una volta raggiunta tale temperatura, potete iniziare a friggere le Chiacchiere. Devono essere dorate su entrambi i lati. Scolatele e fate asciugare l’olio utilizzando la carta assorbente. Poi, una volta raffreddatele, cospargetele di zucchero a velo e…buon appetito!!

Chiacchiere di Carnevale: conservazione

Per quanto riguarda i metodi di conservazione, le chiacchiere possono essere conservate fino a 2-3 giorni in un luogo fresco e lontano da fonti di calore. Potete riporle in un vassoio o in un sacchetto di carta.

Chiacchiere con zucchero a velo

Chiacchiere spolverate con lo zucchero a velo

Chiacchiere di Carnevale: varianti

Esistono diverse varianti delle Chiacchiere. Quella che vi abbiamo proposto, prevede l’utilizzo del vino. Ma è anche possibile usare la grappa, oppure il liquore Strega. O ancora, oltre alla vanillina, potete anche aggiungere la scorza di limone (o di arancia) al vostro impasto. Ci sono anche le Chiacchiere cosparse con il cioccolato e ancora (per i golosi) le Chiacchiere al Pistacchio!

Inoltre, oltre alle Chiacchiere fritte, è possibile trovare quelle al forno. Insomma….tante varianti in grado di accontentare davvero tutti!!!

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una giornalista con la passione per la cultura, lo spettacolo e lo sport.

Chiacchiere di Carnevale, le regine della festa più allegra e colorata dell’anno!! ultima modifica: 2019-02-06T09:04:19+02:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top