SPORT

Città di Francofonte, Giuseppe Emanuele: “Il calcio, una passione di sempre!”

Emanuele 1

Oggi vi presentiamo Giuseppe Emanuele

Oggi conosciamo più da vicino il centrocampista Giuseppe Emanuele, un altro dei calciatori che compongono la rosa del Città di Francofonte allenato da mister Gigi Chiavaro. Emanuele è il giocatore più giovane della squadra verdearancio, deve infatti ancora compiere diciotto anni.

Eccovi la nostra intervista…

Le emozioni del calcio

Giuseppe, parlaci un po’ di te: quando sei nato, qual è il tuo numero di maglia e quale il ruolo che ricopri nel Città di Francofonte?

“Sono nato il 30 luglio del 2001 e il numero di maglia che indosso nel Città di Francofonte è l’11. Sono un centrocampista esterno”.

Cosa ti emoziona in maniera particolare del calcio?

“Quello che mi emoziona di più del calcio è la competizione, l’agonismo che si crea durante una partita”.

Emanuele - giocatori in panchina

Durante una partita

Cosa pensi di poter imparare dai tuoi compagni di squadra più grandi?

“Dai miei compagni di squadra più grandi credo di poter apprendere qualcosa in quanto a tecnica e stile, loro hanno più esperienza”.

Ma cosa significa esattamente giocare a calcio per te?

“Il calcio è da sempre la mia passione. Per me giocare a calcio significare liberare tutta la mia grinta e audacia. E infatti gioco come centrocampista esterno proprio per questo, perché ci metto tanta grinta e sono anche veloce”.

Nel calcio, così come d’altronde in ogni sport, è importante che i più giovani prendano esempio dai “vecchi”. Bisogna seguire quelli che hanno un po’ di esperienza in più, quelli che hanno nelle gambe tanti minuti di calcio giocato e che hanno consumato tanti tacchetti sui terreni di gioco. I giovani promettenti come Giuseppe Emanuele vanno aiutati a migliorare, devono essere lodati quando esprimono il meglio del loro talento e ripresi quando necessario. Deve essere un mix che giova alla loro crescita, evitando che si possano perdere.

L’esordio nel mondo del calcio

Quando hai iniziato a giocare a calcio?

“Ho iniziato a giocare da piccolo, avevo solo cinque anni”.

E chi o cosa ti ha spinto a di giocare?

“La persona che mi ha spinto a cominciare a praticare questo sport è stato mio papà, mi ha iscritto alla scuola calcio perché amavo il pallone e volevo giocare sempre”.

Emanuele- squadra Città di Francofonte

Con la squadra durante la partita contro l’Aci Bonaccorsi

Oltre al Città di Francofonte, quali altre esperienze calcistiche hai avuto fino ad ora?

“Ho iniziato a giocare con Vito Lucifora, poi, con Panebianco, all’età di tredici anni, ho fatto parte di una rappresentativa di Siracusa, con la quale ho anche raggiunto un secondo posto. Ho fatto vari provini, in particolare uno con la Reggina. Nella stagione 2017/2018 sono stato allo Scordia Calcio ed ero titolare, facevo parte dei giovanissimi e della juniores. Nel 2018 mi hanno chiamato quelli del Mazara Calcio per fare la preparazione. Ora invece gioco nel Città di Francofonte e sono il più piccolo di tutta la squadra!”. 

Tante esperienze quindi per il centrocampista verdearancio, nonostante la sua giovane età. E noi auguriamo a Giuseppe Emanuele di poter continuare così.

Il futuro

Nel tuo futuro vedi ancora il calcio?

“Certo! Io ho tanto voglia di crescere nel calcio e spero di arrivare il più in alto possibile”.

Città di Francofonte, Giuseppe Emanuele: “Il calcio, una passione di sempre!” ultima modifica: 2019-03-05T09:34:37+02:00 da Giuseppe Spina

Commenti

To Top