CONSIGLI UTILI INTERVISTE

Come difendersi dal freddo? I consigli della Protezione Civile

Andrea Giarrusso, presidente della Protezione Civile

Il presidente della Protezione Civile di Francofonte, Andrea Giarrusso

In questi giorni di inizio gennaio si registra un notevole abbassamento delle temperature anche da noi. Ma cosa bisogna fare per non trovarsi impreparati di fronte all’ondata di freddo? Abbiamo parlato con Andrea Giarrusso, presidente della Protezione Civile di Francofonte, che ci ha dato qualche suggerimento.

Eccovi la nostra intervista…

Allora, per ciò che concerne gli ambienti interni, quali accorgimenti bisogna seguire?

“Per quanto riguarda gli ambienti interni, bisogna regolare la temperatura in modo tale che essa sia in conformità con gli standard suggeriti per le temperature invernali. La temperatura deve essere impostata sui 18/22° C circa”.

Per combattere il freddo munirsi di sciarpa e cappello

Sciarpa e cappello per combattere il freddo

Quali altri consigli fornisce la Protezione Civile per quanto riguarda gli ambienti interni?

“Bisogna prestare anche attenzione al livello di umidità. Difatti, l’aria, se eccessivamente secca, può creare delle irritazioni alle vie aeree. E dunque, in tal caso, sono a rischio i soggetti che soffrono di asma o di malattie respiratorie in generale. Se invece c’è un eccesso di umidità, si corre il rischio di favorire la formazione di muffe. Inoltre, bisogna prestare anche attenzione agli sbalzi di temperatura, in particolar modo, quando si passa da un ambiente più caldo a un altro più freddo o viceversa naturalmente”.

Qualora siano presenti caminetti o stufe a gas a cosa bisogna prestare attenzione?

“In caso di caminetti o di stufe a gas o di qualsiasi altro sistema di riscaldamento a combustione, bisogna prestare particolare attenzione non solo alla manutenzione degli stessi impianti, ma anche al grado di ventilazione degli ambienti dove questi sono situati. È di fondamentale importanza far circolare l’aria in modo adeguato, perché si corre il rischio di intossicazione da monossido di carbonio, e nei casi estremi, si può arrivare fino alla morte”.

Cosa dobbiamo fare in presenza di stufe elettriche?

“Altro discorso, invece, se ci troviamo ad utilizzare delle stufe elettriche. In tal caso bisogna fare particolare attenzione al loro corretto utilizzo e funzionamento anche perché, va ricordato, si corrono dei rischi di vario tipo, dalla scottatura più o meno grave, fino alla folgorazione. Noi consigliamo di non tenere accese le famose termocoperte quando si dorme, e nemmeno le stufette elettriche in bagno mentre ci si lava, in quanto non si fa altro che aumentare il rischio di incidenti nella propria abitazione con conseguenze di varia natura”.

Dell'ottima cioccolata calda contro il freddo

Cioccolata calda, un dolce rimedio contro il freddo

Per combattere il freddo come bisogna comportarci a tavola?

“Ovviamente noi consigliamo di assumere sia pasti che bevande calde. Va sottolineato un aspetto importantissimo. Evitate le bevande alcoliche. Queste, infatti, non aiutano a contrastare il freddo, semmai, al contrario, favoriscono una dispersione maggiore del calore del corpo”. 

Cosa suggerisce la Protezione Civile a bambini e anziani?

“Sicuramente bisogna prestare molta attenzione sia ai bambini che agli anziani, specie a quelli non autosufficienti. Vanno coperti bene e va monitorata la temperatura corporea”.

Quando siamo fuori casa, come dobbiamo comportarci?

“Innanzitutto noi consigliamo sempre di uscire solo nelle ore centrali della giornata. Quando uscite, ricordatevi di indossare sempre la sciarpa, i guanti, un cappello e un giubbotto pesante. Se dovete affrontare un viaggio in auto non dimenticate di dotare l’auto di catene o pneumatici da neve”.

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una giornalista con la passione per la cultura, lo spettacolo e lo sport.

Come difendersi dal freddo? I consigli della Protezione Civile ultima modifica: 2019-01-04T08:46:00+01:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top