I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

NEWS

Coronavirus: quali sono le regole da osservare? Il punto della situazione

Coronavirus

Il punto della situazione sul Coronavirus

In questi giorni si parla tanto di Coronavirus. A tal proposito, vogliamo affrontare l’argomento dandovi alcuni consigli e numeri utili da contattare in caso di dubbi.

Il Coronavirus: le modalità del contagio e i sintomi

Il contagio da Coronavirus è avvenuto attraverso la trasmissione dello stesso da animale a uomo. L’epidemia è partita dalla città cinese di Wuhan per poi diffondersi in diverse parti del mondo, tra cui l’Italia, dove, purtroppo, si registrano diversi casi. Il nuovo Coronavirus (Sars- CoV- 2) è stato isolato lo scorso 7 gennaio. I sintomi che lo contraddistinguono includono febbre, tosse, raffreddore, mal di gola, affaticamento polmonare. Tuttavia, va ricordato che ci sono i cosiddetti ‘asintomatici’: questi non presentano nessun sintomo, ma risultano positivi al tampone.

Corona Virus

Il Ministero della Salute ha emanato un decalogo contro il Coronavirus

Coronavirus: la situazione a Francofonte

In ottemperanza al DPCM del 4 marzo per il contrasto e il contenimento del virus, è stata disposta la sospensione delle attività didattiche fino al 15 marzo. Inoltre, sempre in ottemperanza al decreto, sono stati annullati anche alcuni eventi. L’arcivescovo Pappalardo di Siracusa ha disposto delle misure da adottare per contrastare eventuali rischi. Fortunatamente, per ora, non si registra nessun caso a Francofonte.

I numeri da contattare in caso di probabile contagio

L’Azienda Sanitaria Provinciale di Siracusa ha messo a disposizione dei numeri da contattare. Chiunque abbia fatto ingresso in Italia negli ultimi 14 giorni dopo aver soggiornato nei Comuni italiani considerati zone rosse, deve informare il Dipartimento di Prevenzione contattando il numero 0931484980. In alternativa, è possibile chiamare il numero verde regionale per le emergenze: 800458787. Per qualsiasi altro dubbio non è consigliabile recarsi al Pronto Soccorso, ma è opportuno contattare il medico di famiglia o chiamare il 112. Per avere delle informazioni sempre aggiornate relative alle zone a rischio e sul coronavirus, basta visitare il sito del Ministero della Salute o della Regione Siciliana. Oppure, è possibile rivolgersi al numero di Pubblica Utilità 1500.

Le regole da seguire del Ministero della Salute

Il Ministero della Salute ha emanato un decalogo contenente delle regole da seguire per evitare il diffondersi del Coronavirus. Innanzitutto bisogna lavarsi spesso le mani usando acqua e sapone oppure un disinfettante a base di alcol. Poi è consigliabile evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute. A tal proposito, si consiglia di mantenere almeno un metro di distanza. Infatti, pare che il virus si trasmetta a breve distanza tramite la saliva. Quando starnutite o tossite, copritevi la bocca e il naso con un fazzoletto o con il gomito flesso. Invece, per pulire le superfici utilizzate dei disinfettanti.

Virus

Le attività didattiche sono state sospese fino al 15 marzo

Nel caso in cui si assista delle persone malate o si hanno dei dubbi su un possibile contagio, usate la mascherina e ricordatevi di lavare spesso le mani. Come vi abbiamo già detto, non recatevi al Pronto Soccorso, ma contattate il 112 o il 1500 in caso di sintomi quali febbre o tosse, o se siete tornati dalle regioni dove è diffuso il virus. Altro dato importante: i prodotti ‘Made in China’ o arrivati dalla Cina non sono pericolosi, perché pare che il virus non sopravviva a lungo sulle superfici. Infine, buone notizie anche per i nostri amici a quattro zampe: non diffondono il virus. Per cui non pensate di abbandonarli e, soprattutto, non fatevi prendere dal panico. Le uniche armi per combattere il virus sono la conoscenza e il buon senso.

Gli aggiornamenti

Ieri, la notizia della firma dell’ordinanza del presidente della Regione Sicilia, Nello Musumeci, nella quale si impone l’autoisolamento per quanti ritornano dalle ‘zone rosse’. L’ordinanza è in fase di notifica ai 9 prefetti, ai questori e ai 390 sindaci dell’isola. Se state facendo rientro in Sicilia, la regione ha messo a disposizione un sito dove potervi registrare (clicca qui).

Coronavirus: quali sono le regole da osservare? Il punto della situazione ultima modifica: 2020-03-09T08:30:26+01:00 da Giuseppe Spina

Commenti

To Top