INTERVISTE

Cosa fare in caso di terremoto? Il vademecum della Protezione Civile

Andrea Giarrusso

Il presidente della Protezione Civile di Francofonte, Andrea Giarrusso

Siamo tornati nuovamente a parlare con il presidente della Protezione Civile, Andrea Giarrusso, per affrontare un tema tornato alla ribalta: il terremoto. Proprio nelle scorse settimane l’area del catanese è stata e continua ad essere al centro di continui terremoti. Anche Francofonte è da considerare una zona a rischio. Nessuno, ancora oggi, ha dimenticato il terremoto del 13 dicembre 1990.

Il terremoto

Il terremoto purtroppo è un fenomeno naturale ed imprevedibile allo stesso tempo. Allo stato attuale non si è, infatti, in grado di stabilire il momento in cui si potrà verificare un possibile terremoto.

Con Andrea Giarrusso scopriremo qualche utile consiglio in caso di scosse sismiche.

Eccovi la nostra intervista…

Classificazione sismica: qualche chiarimento

Il rischio sismico: è possibile prevenirlo?

“Allora, per quanto riguarda il concetto di prevenzione del rischio sismico, questo si ricollega alla possibilità di ridurre gli effetti di un terremoto. In primis, bisogna intervenire sugli edifici e sulla loro qualità”.

Terremoto

Il terremoto è un fenomeno naturale e imprevedibile allo stesso tempo

Come possiamo scoprire la zona sismica nella quale rientra Francofonte?

“Per scoprire la classificazione sismica di una determinata zona possiamo rivolgerci alla Regione oppure al Comune. Ogni regione ha pubblicato l’elenco dei Comuni e le relative attribuzioni ad una delle quattro zone sismiche. Il territorio italiano, infatti, è stato diviso in quattro zone sismiche. Si va dal livello massimo, che corrisponde alla Zona 1, fino alla Zona 4”.

Quali sono le conseguenze che comporta la classificazione sismica di un Comune?

“Nei Comuni considerati come sismici, le abitazioni devono essere costruite seguendo la normativa antisismica in vigore, che prevede dei criteri precisi di progettazione e di realizzazione delle costruzioni”.

Per conoscere il livello di resistenza di ciascuna abitazione, quale criteri vanno seguiti?

“Innanzitutto, l’anno di costruzione dell’abitazione. Se questa è stata realizzata dopo la classificazione sismica, allora è altamente probabile che si tratti di un edificio protetto. Se è stato realizzato prima, allora bisogna conoscere i materiali con cui è stata realizzata l’abitazione, capire se il tetto o le mura sono resistenti e se sono stati fatti degli interventi di miglioramento dell’abitazione”.

Qualche consiglio utile in caso di terremoto

Come dobbiamo comportarci in caso di terremoto se ci troviamo a casa?

“Bisogna cercare riparo in un muro portante o sotto una trave. Se si resta al centro della casa si corre il rischio di poter essere ferito dalla caduta di vetro, oggetti di vario tipo o intonaco. Non bisogna precipitarsi immediatamente lungo le scale perchè sono la parte più debole di un edificio. E non va usato l’ascensore c’è il rischio che si possa bloccare in caso di interruzione di corrente”.

Terremoto 1

Durante una scossa non bisogna precipitarsi immediatamente lungo le scale

Una volta terminata la scossa, quali altre azioni bisogna compiere?

“Al termine della scossa bisogna prestare grande attenzione e grande prudenza. Indossate delle scarpe, perchè correte il rischio di ferirvi con dei cocci di vetro caduti durante la scossa. Non usate nemmeno le vostre automobili, perchè in questo modo bloccherete le strade in caso di necessità di mezzi di soccorso. Per quanto riguarda le linee telefoniche, utilizzatele solo per chiamate di emergenza o per delle vere e proprie necessità. Per urgenze potete contattare il numero della Protezione Civile all’ 800.40.40.40”.

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una giornalista con la passione per la cultura, lo spettacolo e lo sport.

Cosa fare in caso di terremoto? Il vademecum della Protezione Civile ultima modifica: 2019-01-21T09:24:49+02:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top