SPORT

Kick boxing: “Iron Man”, una fucina di campioni

Iron Man

Mangiameli insieme ai suoi allievi

Christian Borrometi è stato recentemente premiato dal Coni con una stella d’oro per meriti sportivi. È soltanto uno dei tanti talenti provenienti dall’Asd “Iron Man” di Francofonte, che da anni promuove la kick boxing nel territorio. A insegnare ai ragazzi l’arte di questa disciplina sportiva è Sebastiano Mangiameli, maestro 4° Dan.

Un po’ di storia

Il settore della kick boxing nasce nel 2000. A fornire supporto tecnico c’era il grande maestro Salvatore Sanna, che all’epoca seppe inculcare agli allievi lo spirito di questo sport. Dopo aver conseguito la cintura nera e avere svolto i corsi necessari per diventare insegnante, il maestro Mangiameli prende in mano tutti i settori della kick boxing. Dunque, è lui a far da guida non solo ai più piccoli, ma anche ai senior.

In quegli anni, oltre ad allenare, diventa al contempo anche atleta. Partecipa infatti anche ai campionati italiani, europei e internazionali, conseguendo numerosissimi riconoscimenti. Viene eletto anche miglior atleta dell’anno.

48355726 2124506327572877 8301137756906586112 N

Mangiameli con le piccole tigri

Le prime vittorie

Tutto il gruppo guidato da Mangiameli inizia a partecipare alle prime gare e a conquistare grandi successi. Al campionato italiano di Verona le tigri dell’Asd Iron Man si piazzano sul podio, portando a casa un pieno di medaglie. Ancora un podio, ma stavolta internazionale, è quello che l’Iron Man si aggiudica in terra irlandese. Quindi, dopo numerose vittorie, l’Asd passa alla FIKBMS, riconosciuta dal Coni.

Continuano ugualmente, e inarrestabili, i riconoscimenti. Nel 2010, il gruppo vince il campionato italiano. Il team ‘Iron Man’ però non si ferma e partecipa nel corso degli anni a diverse competizioni a carattere nazionale e internazionale, diventando uno dei nomi noti quando si parla di successi sul tatami e sul ring.

I grandi campioni

Dalla fucina del maestro Mangiameli sono usciti grandi atleti francofontesi che hanno conquistato le vette più alte, sia in Italia che nel mondo. Ricordiamo, fra i tanti, Damiano Tramontana, vincitore di ben undici titoli italiani consecutivi. È stato più volte premiato, non solo a livello nazionale, ma anche mondiale. Fa attualmente parte della Nazionale azzurra di kick boxing. Poi, c’è anche Christian Borrometi, vincitore di tre titoli italiani e uno europeo, che è stato insignito, come già detto, della stella da parte del Coni.

A livello di sport, il primo ad avermi trasmesso il senso del rispetto e dell’educazione verso gli altri è stato proprio il maestro Mangiameli”, ci dice il pluripremiato atleta. A proposito della disciplina sportiva che pratica, afferma: “La kick boxing è ormai diventata uno stile di vita. Per certi versi – prosegue – ti insegna ad avere un maggiore autocontrollo e ti aiuta a saperlo gestire. Inoltre, questa disciplina mi ha permesso di acquisire una grande autostima”.

Per quanto riguarda invece il recente riconoscimento ci dice: “È stato qualcosa che non mi aspettavo affatto. La telefonata che ho ricevuto mi ha lasciato di stucco. Sono davvero felice del premio”.

Asdd

Insieme ai piccoli grandi combattenti

Gare Future

Il gruppo, dopo la pausa natalizia, riprenderà gli allenamenti in vista del campionato regionale del prossimo 27 gennaio 2019. La qualificazione alla competizione permetterà di avere accesso al Criterium Nazionale che si svolgerà nei prossimi mesi. Borrometi si preparerà invece a prendere parte al ‘Golden Glove’ che si svolgerà il 18 gennaio 2019.

Kick boxing: “Iron Man”, una fucina di campioni ultima modifica: 2018-12-21T12:59:07+02:00 da Giuseppe Spina

Commenti

To Top