LO SAPEVI CHE STORIE

L’amore…ieri e oggi!

Amore 1

Il 14 febbraio si celebra la festa di San Valentino

Oggi si celebra San Valentino e noi vogliamo ricordare questo giorno dedicato a tutti gli innamorati raccontandovi come era vissuto l’amore ieri e ai giorni nostri! Per farlo, abbiamo cercato di mettere insieme storie del passato e di oggi.

L’amore…ieri

Tempi diversi, modi di concepire l’amore altrettanto diversi. Già, perché prima non esistevano i social e si usavano mezzi alternativi per poter conoscere una persona. Un dei metodi più classici diffusi erano le serate danzanti, che si organizzavano nei periodi di Carnevale nella società agricola o nella società operaia, o in alternativa, nelle abitazioni private.

Il ballo diventava una mezzo sicuro non solo per i coraggiosi, ma anche per quelli più timidi. Invitare qualcuno a ballare era un modo semplice per poter avvicinare la persona tanto desiderata e, nel migliore dei casi, iniziare a conoscerla e a corteggiarla.

Amore 2

Passeggiare mano nella mano… un modo per stabilire un primo contatto con la persona amata

C’era anche un’usanza molto diffusa a Francofonte, quella dei ‘matrimoni purtati’, ovvero delle unioni combinate dalle famiglie e dettate da interessi di vario tipo.

Poi c’era l’amore epistolare. Ci si sposava per corrispondenza e ci si conosceva tramite foto. Era un mezzo utilizzato per colmare le grandi distanze tra le persone (e le chat erano una realtà ancora lontanissima).

Quando a far da ostacolo si ci mettevano le famiglie allora scattava la classica ‘fuitina’ (la fuga d’amore per intenderci). Una fuga dettata dai sentimenti forti. Non si badava all’età e nemmeno all’aspetto economico. Si aveva il desiderio di vivere d’amore e di dar vita a un legame duraturo incentrato su valori veri, senza avere il consenso dei genitori.

Chissà quanti di voi, specie tra gli adulti, avranno fatto tante di quelle ‘passiate’ (passeggiate) con la propria Vespa (o con qualsiasi altro mezzo di trasporto) sotto casa della donna amata per cercare di farsi notare? Sicuramente sarete in tanti. E lo sguardo era l’unico modo per scambiarsi dei segnali.

Non c’erano le moderne tecnologie a far da tramite. Non servivano parole, bastavano semplicemente gli occhi a raccontare un amore. E c’era chi, a causa della timidezza, impiegava davvero tantissimi anni per farsi avanti e confessarsi alla donna amata (che era lì ad aspettarlo, nonostante i pretendenti).

Sempre a proposito di passeggiate, la villa è uno di quei posti che ha visto nascere tanti amori. Si facevano lunghe passeggiate tra la villa vecchia e quella nuova e poi ci si sedeva nelle panchine di villa Idria (la villa nuova) e dichiarandosi alla persona amata e magari scattava anche quel bacio che avrebbe sugellato la nascita di un nuovo legame.

In anni recenti, invece, con l’arrivo dei cellulari, per tutti noi sono cambiati i metodi di corteggiamento. A dominare sono stati gli squilli che stavano a significare un’unica grande verità… “ti penso!”. Più squilli si ricevevano, maggiori erano le possibilità di interessare a una persona. E chissà quante coppie saranno nate grazie alle varie promozioni proposte dagli operatori telefonici? Chiamate, messaggi. Metodi alternativi per comunicare con la persona amata.

L’amore… oggi

L’avvento delle moderne tecnologie ha cambiato notevolmente il modo di vivere l’amore, anche tra gli stessi francofontesi. A far da tramite adesso sono i social. Per iniziare a conoscere qualcuno basta semplicemente una richiesta di amicizia e una volta accettata, un messaggio in chat permette di conoscere un potenziale partner.

Amore - cuore sulla tastiera

I social hanno facilitato la possibilità di instaurare rapporti d’amore

Adesso l’amore viene espresso nei messaggi del buongiorno e della buonanotte, nelle lunghe conversazioni (anche notturne). Tanto vicini virtualmente, ma lontani fisicamente.

Forse, le tecnologie hanno velocizzato i rapporti facendo dimenticare il piacere del corteggiamento alla vecchia maniera. Perchè l’amore va assaporato attimo dopo attimo, in tutte le sue fasi!

Buon San Valentino a tutti!!

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una grande appassionata di cultura, spettacolo e sport. Amo scrivere e questa passione mi ha accompagnata fin dalla più tenera età.

L’amore…ieri e oggi! ultima modifica: 2019-02-14T09:00:16+01:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top