INTERVISTE

Sebastiano D’Amato: “In arrivo il mio primo brano inedito”

foto in binco e nero del cantante Sebastiano D'amato sul palco

Abbiamo incontrato Sebastiano D’Amato, chitarrista e voce della band “The Blues Train”. Il 3 giugno uscirà il primo singolo inedito del musicista francofontese.

Il blues, il cuore della musica

“Sono nato il 9 settembre 1989. Ho iniziato a suonare all’età di 13 anni, mentre a 15 anni ho fatto il mio primo live. Quando ho iniziato, come tutti i ragazzini che si avvicinano alla musica e imparano a suonare la chitarra, amavo l’heavy metal. Da circa 3/4 anni a questa parte mi sono dedicato al blues. E pensare che prima non avevo mai considerato questo genere musicale! Poi, ascoltandolo, avevo la pelle d’oca!”: ci dice quando ci racconta dei suoi esordi e del suo passaggio al blues.

foto in binco e nero del cantante Sebastiano D'amato sul palco
“Fino a 25 anni suonavo soltanto. Poi, per caso, mentre mi trovavo a Catania, sono entrato in un locale e dei ragazzi stavano suonando Hoochie Coochie Man (brano scritto da Willie Dixon e cantato da Muddy Waters n.d.r.). E allora mi sono messo a fianco a loro e ho iniziato a cantare. Da quel momento in poi mi sono avvicinato alla musica blues e ho cominciato a riadattare brani”.

Sebastiano D’Amato: “I miei miti musicali”

Per quanto riguarda i miti musicali ci dice: “Da adolescente il mio chitarrista preferito era Slash dei Guns’n’ Roses. Mostrava una sicurezza incredibile sul palco! Adesso preferisco Steve Ray Vaughan, Eric Clapton, B.B. King…grandi nomi che hanno fatto la storia della musica. Se andiamo a fare una ricerca, tutto parte dal blues. Ed è da lì che nasce la musica. In Italia, un grande mito musicale è stato Pino Daniele. Un altro musicista che merita è Alex Britti, chitarrista blues eccezionale conosciuto nel mondo per la sua immensa bravura!”.

D'amato Musicista

Il musicista pubblicherà il 3 giugno il primo inedito

The Blues Train e il primo singolo inedito

Essere una cover band significa prendere dei brani, farli tuoi e trasmettere le emozioni e le sensazioni che provi nel momento in cui quelle stesse canzoni diventano tue. E trasmettere ciò che provi attraverso la musica, diventa una sorta di missione da seguire! Nel momento in cui canti, devi essere bravo a mostrare la tua identità. Crescere, musicalmente parlando, significa anche mettere tutta la propria umiltà per portare avanti i propri obiettivi, senza mai perdere di vista ciò che si è realmente”: ci spiega quando parla del significato di fare musica. “Ho fatto diversi videoclip, ho un mio canale Youtube e una mia pagina Facebook. Ho fatto e continuo a fare diverse serate che mi portano in giro per la Sicilia, ma non solo! Infatti, ho avuto modo di suonare anche nella capitale romana”. Sebastiano D’Amato ci parla poi del primo inedito.

D'amato mentre si esibisce dal vivo

Sebastiano D’Amato insieme a Peppe Ingallina

“Il prossimo 3 giugno – ci anticipa-uscirà il mio primo singolo. Si tratta di un inedito dal titolo ‘The Blues Train’ scritto da me e sarà accompagnato da un videoclip. Tutti i video e i brani contenuti nell’EP che verrà pubblicato nei prossimi mesi, sono collegati tra loro da un filo conduttore che sveleranno una storia finale. Il brano è un rock’n blues, dedicato alla band che suona con me”. La band, i “The Blues Train”, nata 3 anni fa, è composta (oltre dallo stesso D’Amato) da: Peppe Ingallina (basso); Marco Barresi (batteria), Corrado Floridia (armonica); Andrea Nicosia (tastiere).

La musica oggi secondo Sebastiano D’Amato

“La musica è cambiata tanto oggi. Ci troviamo in un’epoca in cui ascolti generi che si caratterizzano per la presenza di effetti finti, quando poi in realtà la musica è fatta di cuore e di passione. Oggigiorno, poi, un microfono da’ un immenso potere. Ai giovani bisogna dover comunicare, attraverso un grande e potente mezzo quale è la musica, i giusti valori. Quelli che contano veramente nella vita”: sottolinea quando ci parla del ruolo del musicista. E per quanto riguarda invece i live, ci dice: “Quando vado a guardare un concerto, se mi piace ho immediatamente voglia di suonare. Quando suono, cerco di rendere tutti partecipi, altrimenti sarei solamente uno stereo che trasmette musica! Sono lì per fare spettacolo e tutti devono essere coinvolti!”.

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una giornalista con la passione per la cultura, lo spettacolo e lo sport.

Sebastiano D’Amato: “In arrivo il mio primo brano inedito” ultima modifica: 2019-05-23T08:19:36+02:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top