I FRANCOFONTESI RACCONTANO FRANCOFONTE

itFrancofonte

ASSOCIAZIONI EVENTI VALORI

Virgo Fidelis, l’Arma dei Carabinieri di Francofonte ha festeggiato la Santa Patrona

Messa Virgo Fidelis

L’Arma dei Carabinieri ha celebrato ieri, 21 novembre, la Santa Patrona, la ‘Virgo Fidelis’. La cerimonia si è svolta a partire dalle 18.30 presso la chiesa di San Francesco gremita di gente per l’occasione. Noi di itFrancofonte eravamo presenti.

Virgo Fidelis

È con l’appellativo di “Virgo Fidelis” che, a partire dall’11 novembre 1949, la Vergine Maria è diventata Patrona dell’Arma dei Carabinieri. Proprio in quella data, infatti, Papa Pio XII ha promulgato un apposito Breve Apostolico, dopo aver accolto il voto unanime di cappellani militari dell’Arma e dell’Ordinario Militare.

46492566 259879944884654 8847020188898426880 N

Il culto alla “Virgo Fidelis” prende avvio dopo la seconda guerra mondiale per iniziativa dell’arcivescovo Carlo Alberto Ferrero di Cavallerleone, Ordinario Militare d’Italia, e di Padre Apolloni S.J., che era allora Cappellano Militare Capo.

Papa Pio XII ha proclamato ufficialmente, l’8 dicembre 1949, “Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri” e ha fissato la ricorrenza della celebrazione il 21 novembre. Proprio in questa data ricorre la presentazione di Maria Vergine al Tempio e ricorre l’anniversario  della battaglia di Culqualber del 1941. Grazie al comportamento eroico dei carabinieri durante la battaglia, la bandiera dell’Arma è insignita della medaglia d’oro al valor militare.

Curiosità sulla Virgo Fidelis

La preghiera del Carabiniere alla “Virgo Fidelis” è stata scritta dall’Arcivescovo Carlo Alberto Ferrero di Cavallerleone, il quale, nel 1949 era Ordinario Militare.

È stato Giuliano Leonardi, scultore architetto, a rappresentare la Vergine in atteggiamento raccolto mentre, servendosi della luce di una lampada legge, in un libro, le parole dell’Apocalisse: “Sii fedele sino alla morte”.

La cerimonia del 21 novembre a Francofonte

La Santa Messa, che si è svolta ieri, è stata presieduta da monsignor Salvatore Pappalardo, arcivescovo di Siracusa. Oltre ai volontari francofontesi dell’Associazione Nazionale Carabinieri e alle Benemerite, sono stati presenti numerose autorità civili e militari, tra questi ricordiamo il primo cittadino Daniele Lentini, il vice comandante della Stazione dei Carabinieri di Francofonte Mario Impagliazzo e il generale Mario Di Iulio. Presenti anche il presidente dell’ANC aretusea, il brigadiere capo Valentino De Ieso, insieme agli associati, e numerose associazioni francofontesi, tra le quali la Protezione Civile.

46514466 259880878217894 4959011150252474368 N

Il maresciallo capo Vincenzo Lo Terzo, presidente dell’ANC, ha ringraziato l’arcivescovo. Durante il suo discorso ha ricordato, due caduti francofontesi: si tratta del carabiniere scelto Antonino Mastrogiacomo, ucciso per mano di un folle mentre espletava il servizio militare nella caserma di Foiano della Chiana, e del caporalmaggiore scelto Damiano Sebastiano Ville, alpino di stanza al VII reggimento di Belluno, ucciso in un attentato in Afghanistan il 9 ottobre 2010 insieme ad altri tre soldati, mentre un quinto rimase ferito.

46517399 259880608217921 9147571348753612800 N

Monsignor Pappalardo, durante la sua omelia, ha parlato della Virgo Fidelis.“Questa espressione è la risposta di Maria alla chiamata del Signore, la sua fedeltà piena alla volontà di Dio”: ha detto l’arcivescovo. Emozionante il momento in cui l’arcivescovo di Siracusa ha incoronato la statua della Madonna, Madre e Regina e Custode di Francofonte.

46492680 259880028217979 2202119540425359360 N

Il maresciallo Impagliazzo ha letto la toccante “preghiera del Carabiniere”. A seguire il coro della Chiesa, che ha animato l’intera Messa, ha cantato l’inno alla Madonna. A conclusione, il presidente dell’ANC Lo Terzo ha donato all’arcivescovo di Siracusa una targa per ricordare la giornata.

 

 

 

Virgo Fidelis, l’Arma dei Carabinieri di Francofonte ha festeggiato la Santa Patrona ultima modifica: 2018-11-22T10:04:47+01:00 da Cristina Scevola
To Top