CULTURA

“Università delle Tre Età”: ieri la lezione di inaugurazione

Università Delle Tre Età (2)

La lezione di inaugurazione. Nella foto il direttore del progetto, il prof. Nuccio Randone, e alcuni dei docenti

Sono stati presentati, ieri sera, presso l’ex chiesa di San Cristoforo, i corsi previsti per la nuova edizione dell’Università delle Tre Età, progetto a cura dell’ “Associazione 8 Marzo” e patrocinato dal Comune di Francofonte. Noi c’eravamo e vi raccontiamo come è andata la serata di apertura.

L’apertura dei corsi

La lezione di inaugurazione, come già detto, si è svolta presso la sala dell’ex chiesa di San Cristoforo. Tanti gli iscritti presenti in sala durante la presentazione del nuovo anno accademico. Ad aprire gli interventi è stata la presidente dell’Associazione 8 Marzo, Aurora Missale che ha commentato così il progetto Università delle Tre Età: “Il progetto è stato creato dall’’Associazione 8 Marzo’ e sostenuto anche dal Comune”: ha detto.

Alcuni dei docenti che partecipano al progetto "Università delle Tre Età"

Alcuni dei docenti che partecipano al progetto “Università delle Tre Età”

“ L’Università delle tre Età – ha spiegato ancora la signora Missale – è nata per promuovere la cultura e la socializzazione. Speriamo ancora quest’anno di andare avanti con questo progetto culturale. Un grazie va ai docenti che in maniera totalmente gratuita si sono messi a disposizione offrendo il loro servizio e le loro competenze. Abbiamo questa grande opportunità, quindi dobbiamo cercare di sfruttarla. Il nostro obiettivo è quello di puntare sempre al meglio diffondendo la cultura”.

La parola poi è passata all’assessore alla cultura, Giusy Tuzza, che ha rimarcato l’importanza a livello culturale del progetto. A seguire, è intervenuta Lina Russo, presidente dell’Università delle Tre Età che ha ringraziato tutti coloro che hanno permesso di avviare, anche per quest’anno, l’iniziativa.

L’Università delle Tre Età: “luogo di confronto aperto e libero”

Poi è intervenuto il direttore dell’Università delle Tre Età, il prof. Nuccio Randone. “Noi, insieme a tutti i docenti abbiamo cercato di strutturare e di organizzare al meglio i corsi mettendo il massimo impegno. Il corso è vostro, è fatto per voi”: ha detto ancora rivolgendosi agli intervenuti.

Ha proseguito nel suo discorso: “l’ Università delle Tre Età vuole essere un servizio offerto ai cittadini, un luogo di confronto aperto e libero. Siamo una sorta di ‘Cooperativa della Cultura’. Siamo qui insieme per cercare di portare avanti un percorso utilizzando degli strumenti per cercare di capire il mondo che ci circonda”.

A proposito dei corsi, il docente ha detto:  sono un momento di piena serietà. Ognuno di noi ha una competenza ben specifica per la materia che ha intenzione di affrontare. Spero che questo servizio possa portare i suoi frutti. Da quando insegno all’Università delle Tre Età ho sempre ricevuto di più di quanto io stesso riesca a dare, perché noi docenti insegniamo a persone che hanno già una loro esperienza di vita. Anche per noi, diventa quindi un momento di apprendimento”.

Università Delle Tre Età

Un momento della lezione di inaugurazione

E poi un piccolo appello agli iscritti: “quest’anno l’Università delle Tre Età vi offre anche una serie anche di corsi e di laboratori. Da parte vostra chiediamo la costanza ai corsi”.  

Dopo l’intervento del prof. Randone, la parola è toccata ai docenti presenti che, hanno raccontato brevemente le materie delle quali andranno ad occuparsi nel corso di questo nuovo anno. A conclusione dei vari interventi, un piccolo buffet ha chiuso in modo allegro la prima lezione.

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una giornalista con la passione per la cultura, lo spettacolo e lo sport.

“Università delle Tre Età”: ieri la lezione di inaugurazione ultima modifica: 2019-01-15T08:55:35+01:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top