EVENTI FESTE E SAGRE INTERVISTE

La festa della Madonna della Neve, santa Patrona di Francofonte

Festa Madonna Della Neve

La festa in onore della Madonna della Neve è un momento molto atteso da tutti i francofontesi. Padre Luca Gallina ci racconta i momenti salienti dei festeggiamenti.

La festa della Madonna della Neve a Francofonte

“La festa di agosto rappresenta il cuore dell’estate, la stagione che i francofontesi amano vivere affollando la piazza e godendo la gioia dell’incontro e dello stare insieme”: Padre Luca ci introduce così i festeggiamenti in onore della Madonna della Neve. “Anno dopo anno Francofonte sembra come risvegliarsi nei mesi estivi. La festa della Santa Patrona è il momento di maggiore entusiasmo. A cominciare già dal 1° agosto, sono tante le occasioni e le manifestazioni che permettono di respirare un clima di vera festa. Ma quello che è più bello notare – sottolinea – è la voglia di partecipare che non presenta segni di stanchezza con il passare degli anni. Questo per la parrocchia è certamente un importante incoraggiamento a continuare a organizzare la festa quale momento di fede e al tempo stesso di forte identità per tutto il paese”.

Chiesa Madre Addobbata per la festa

L’esterno della chiesa Madre a festa

I giorni che precedono la festa del 5 agosto

Padre Luca Gallina prosegue ancora nel suo excursus legato ai festeggiamenti della Santa Patrona. “Nei giorni che precedono la festa – ci dice-sono previsti dei momenti di celebrazioni e non solo. A partire dal 27 luglio si celebra la tradizionale novena: un sacerdote (quest’anno Don Rosolino Vicino), accompagna la comunità parrocchiale a comprendere il senso più vero della devozione nei confronti della Madonna. Ogni sera, alle 19, in chiesa Madre la Santa Messa vede la partecipazione di tantissimi fedeli che intendono così prepararsi nei giorni della festa”.

1- 2 agosto

E poi ci spiega, in dettaglio, le celebrazioni delle prime due giornate di agosto.Nelle sere dell’ 1 e del 2, in modo particolare, sono previste due celebrazioni che coinvolgono le famiglie e i malati. La preghiera per loro permette a tutta la comunità di prendere consapevolezza che il progetto di Dio per noi è la nostra felicità e che questa si realizza nelle esperienze quotidiane della vita; anche la sofferenza vissuta in unione al Cristo può diventare tempo di salvezza. Dopo la messa del 1° agosto, nel sagrato della chiesa Madre si tiene uno spettacolo musicale a cura della Simphonia Music School con la partecipazione della comunità parrocchiale che organizza stands enogastronomici”.

3 agosto

Il 3 agosto è una giornata interamente dedicata all’aspetto della penitenza e al sacramento della confessione“: ci spiega. “Durante tutta la mattinata, nella chiesa dell’Angelo i sacerdoti di Francofonte sono a disposizione di chiunque voglia confessarsi. Si tratta di un momento molto importante perchè la festa va preparata non soltanto in tutte le manifestazioni esterne, ma anche con un atteggiamento di disponibilità al Signore”: sottolinea ancora. “La sera si svolge il pellegrinaggio comunitario verso la grotta di Passaneto. Il pellegrinaggio ha un aspetto penitenziale che permette, a chi si mette in cammino, di sperimentare la vicinanza di Dio e la sua misericordia, soprattutto nel momento della fatica. Il punto di arrivo di questo pellegrinaggio è il luogo dove è stata ritrovata l’icona della Santa Patrona. Siamo nell’anno 1570 quando il culto della Madonna della Neve è introdotto a Francofonte”.

La mattinata del 4 agosto

“Il 4 agosto si entra nel vivo della festa con due momenti celebrativi attesi e sentiti. Al mattino dopo la messa delle 11, c’è l’apertura (a mezzogiorno) della cappella che custodisce l’icona della Madonna della Neve. Si tratta, per i devoti, del momento in cui riabbracciano la Patrona, che sembra andare loro incontro per ricambiare questo abbraccio“: ci spiega.Questo momento è tra i più sentiti della festa e la chiesa, nonostante il caldo, ogni anno è sempre gremita”: sottolinea Padre Luca quando ci racconta dell’apertura della cappella della Santa Patrona, un momento ricco di straordinarie emozioni.

Madonna Della Neve In Chiesa Madre

Un momento delle celebrazioni – foto tratta dalla pagina Facebook “Maria SS.. della Neve patrona di Francofonte”

La sera del 4 agosto

La sera si celebra la messa solenne sul sagrato della chiesa Madre, presieduta dal Vescovo di Siracusa con la partecipazione dei sacerdoti di Francofonte, dell’amministrazione comunale e delle autorità locali”: prosegue ancora. “Durante la celebrazione si svolgono alcuni riti significativi oltre che tradizionali: la consegna del cero votivo da parte del sindaco a nome di tutta la città; la raccolta delle offerte che saranno devolute alla Caritas e l’atto di affidamento di Francofonte alla Patrona. Anche questa è una celebrazione che ogni anno vede la partecipazione di numerosissimi fedeli che sono così introdotti nel grande giorno della festa”.

La festa del 5 agosto: mattina

E poi il momento tanto atteso per tutti i francofontesi, la festa in onore della Santa Patrona. “Il 5 agosto Francofonte accoglie la Madonna della Neve che percorre in processione le vie del paese. Al mattino il cuore della festa sono la piazza e il giro dei Santi. A mezzogiorno, dopo lo spettacolo di fuochi pirotecnici, il sindaco consegna le chiavi della città alla Madonna della Neve. Si tratta di un rito altamente simbolico con il quale si invoca la protezione e il patrocinio della Madonna. Il Giro dei Santi rappresenta un’antica tradizione che coinvolge la parte più vecchia del paese. Esso crea un filo di continuità con tutte le feste del passato che sempre hanno contemplato questo tratto di processione”.

La sera del 5 agosto

“La sera – prosegue ancora nel suo discorso–  l’icona visita il quartiere di San Francesco con una sosta davanti la parrocchia. Questa diviene occasione propizia per un incontro tra le due comunità parrocchiali della chiesa Madre e di San Francesco. Un incontro che diventa preghiera nella comune devozione alla Madonna. La sosta in piazza Dante, lo spettacolo di fuochi pirotecnici prima del rientro in Chiesa completano la giornata, vissuta intensamente e nella disponibilità a fare festa fuori e in famiglia”: conclude Padre Luca.

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una grande appassionata di cultura, spettacolo e sport. Amo scrivere e questa passione mi ha accompagnata fin dalla più tenera età.

La festa della Madonna della Neve, santa Patrona di Francofonte ultima modifica: 2019-07-19T08:09:40+02:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top