PASSEGGIANDO

Fonte e Lavatoio Canali: la sua storia, le sue caratteristiche

45600117 252367965635852 4098602396249227264 N

Il ponte Canali, così come lo vediamo nella sua versione moderna, esiste dal 1938. Percorrendo la stessa struttura possiamo individuare la fonte e lavatoio Canali. Nel pezzo di oggi ricostruiremo la sua storia e le sue caratteristiche strutturali.

45707982 252367808969201 8992299824212606976 N

Fonte e Lavatoio Canali: storia

La fonte Canali è situata ai piedi della collina “Ritturi”, sul margine sinistro dell’omonimo torrente a 300 metri ad est di Francofonte. Si tratta della fonte più antica tra quelle extraurbane. A quanto pare, dalla fonte è derivato il nome del paese, ottenuto dall’unione di due nomi: ‘Fonte’ e ‘Franca’. A partire da almeno il 1366, infatti, non era necessario pagare dei dazi per attingere a questa fonte, cosa che invece avveniva negli altri feudi.

Per quanto riguarda il nome ‘Canali’, questo fa riferimento al fatto che l’acqua, che fluiva dalla roccia, è stata fatta confluire utilizzando delle tegole o canali, al fine di un uso più facile.

45485654 252367912302524 5947952061923459072 N

A quanto sembra, la sorgente sembra essere stata sistemata e coperta con una fontana in muratura intorno al XVI secolo. A partire dal 1569 la fontana è stata denominata anche ‘Fontana Grande’, probabilmente a causa delle sue dimensioni, maggiori rispetto alle altre situate nel territorio francofontese.

Nel anni compresi tra il 1745 e il 1746 la fontana è stata sottoposta a lavori, mentre nel 1865 viene affiancata da un lavatoio e da un abbeveratoio.

La fontana viene rifatta nel 1885 e dopo dieci anni la stessa sorte tocca anche al lavatoio. Quest’ultimo, è stato tuttavia occultato da spazzatura e rottami vari, fino al 1968-1969.

45505013 252367835635865 4153588521782738944 N

L’amministrazione Comunale, nel 2006, ha dato il via ai lavori di pulizia e di eliminazione dei rifiuti che circondavano quella zona. Ciò ha permesso di riportare alla luce parte delle strutture. Inoltre, grazie ai lavori di pulizia, si è cercato di ridare all’area quasi l’aspetto originario. Il sistema viario circostante, infatti, ha subito anche dei lavori di ristrutturazione: esso è stato realizzato utilizzando dei lastroni di pietra basaltica. I lavori di ristrutturazione sono durati due anni.

Curiosità

La fontana, oltre ad aver dato il nome al vicino torrente, lo ha dato anche alla strada che dal paese permette di raggiungerla. La strada (o discesa), è stata denominata a partire dal 1911 con il nome di ‘via Tripoli’. Tuttavia, ancora oggi, nella forma dialettale, per indicare la strada i francofontesi utilizzano il nome di ‘Calata de Canali’.

Struttura

Per quanto riguarda la struttura della fontana, l’impianto si trova addossato ad una parete rocciosa e si snoda proprio su questo, staccandosi dalla strada comunale nota come ‘Costa – Canali’ (attraverso questa strada, in discesa, è possibile raggiungere il plesso idrico).

La fontana è stata realizzata in pietra arenaria. Nella parte superiore c’è una decorazione arcuata, mentre sulla parte frontale ci sono tre bocche d’acqua (una al centro e due situate ai lati). L’insieme ha, in totale, una lunghezza di 18 metri.

45625357 252367768969205 9186754352574889984 N

Posto ancora più a destra dovrebbe esserci il vecchio lavatoio, sostiuto da quello costruito nel 1895. Questo si compone di 46 vaschette (pile), disposte su due file. Ha un impianto che misura 18.50* 20 metri. Secondo quanto ricavato dai disegni originari dello stesso, pare abbia avuto una lunghezza di 24 metri.

Cristina Scevola

Autore: Cristina Scevola

Laureata in Scienze per la Comunicazione Internazionale con una tesi su Mtv Italia, sono una giornalista con la passione per la cultura, lo spettacolo e lo sport.

Fonte e Lavatoio Canali: la sua storia, le sue caratteristiche ultima modifica: 2018-11-08T08:48:52+00:00 da Cristina Scevola

Commenti

To Top